Spazio Musica: L’Ensemble d’Arts allo Spazio OSC/Domosc di Cagliari

Festival Spaziomusica, edizione numero quaranta: sul palco alle 21 la performance “E-@rts Hip Hop”, nuova produzione che combina la creazione musicale contemporanea multimediale con la danza urbana.

Ultimo appuntamento d’ottobre per il Festival Spaziomusica, la rassegna dedicata alla musica di ricerca e di improvvisazione, acustica ed elettronica e alle sue immediate derivazioni, che fino a novembre propone a Cagliari il suo programma ricco di concerti e performance acustiche e audiovisive, con una dedica speciale al suo fondatore, il Maestro Franco Oppo.

Performance eclettiche e sperimentali

Domani (sabato 16) chiuderà gli appuntamenti di ottobre nello Spazio OSC/Domosc (in via Newton 12, a Cagliari) l’ Ensemble D’arts con la performance intitolata E-@rts Hip Hop”: nuova produzione che combina la creazione musicale contemporanea multimediale con la danza urbana. Il risultato è uno spettacolo in cui musica, movimenti del corpo, video e luci si integrano per formare un’esperienza inedita e coinvolgente. Sul palco ci saranno i ballerini Miriam Valero e Drian Hernández accompagnati dai musicisti Xelo GinerJenny Guerra e Miguel Ángel Berbis .

advertisement

Fondato nel 2012 dal suo direttore artistico Miguel Ángel Berbis, l’Ensemble d’Arts è il gruppo residente del “Projecte Rafel Festival” e ha sede presso l’Auditori de Rafelbunyol (Valencia – Spagna). È composto da solisti molto impegnati in molteplici percorsi artistici, tra opere soliste e d’ensemble. L’Ensemble d’Arts organizza, inoltre, il “Projecte Rafel Festival”, un festival internazionale annuale a cui partecipano alcuni tra i più rappresentativi progetti e solisti della scena contemporanea nazionale e internazionale.

Saranno dedicati al compositore Franco Oppo, fondatore di Spaziomusica, i primi appuntamenti di novembre: giovedì 18 (ore 9.30/13 e 15.30/19) nella sala M2 del Teatro Massimo di Cagliari si terrà una interessante giornata di studi intitolata “Franco Oppo: innovazione e tradizione“, mentre alle 21 un ensemble diretto da Giacomo Medas e renderà omaggio al Maestro Franco Oppo. Venerdì 19 la giornata di studi “Franco Oppo: innovazione e tradizione” migrerà negli spazi del Conservatorio di Musica di Cagliari (ore 9.30/13 e 15.30/19). Alle 21 si tornerà nella Sala M2 del Teatro Massimo per il concerto “Icarus vs Muzak” (in collaborazione con AGON Milano).

Spaziomusica è realizzato con il contributo del MiC (Direzione generale spettacolo dal vivo), Regione Autonoma della Sardegna, (Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport) e del Comune di Cagliari, (Assessorato alla Cultura, Pubblica Istruzione, Sport, Spettacolo e Politiche Giovanili) in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari e dell’Università degli Studi di Cagliari.

Il festival

L’attività di Spaziomusica, festival attivo nella scena sarda da quattro decenni, intende continuare la sua esplorazione nel campo del sonoro contemporaneo. Esplorazione che a partire dal segno della musica scritta e dal suono di quella improvvisata si allarga fino al risonante ad include il paesaggio sonoro di oggi generando una visione fantastica del nostro abitare il mondo.
Questa visione si mostra nelle nuove produzioni musicali, nei laboratori e nelle attività didattiche e viene tematizzata nei suoi convegni e seminari. Non mancano i riferimenti alle particolarità sonore della Sardegna legate sia alla lingua che al paesaggio naturale esplorate in progetti specifici.
L’attività dell’anno 2021 prevede la realizzazione di produzioni originali che si propongono di esplorare il campo della musica d’avanguardia e le sue innumerevoli escursioni. Escursioni multimediali, ma anche escursioni che più profondamente sconfinano e interagiscano con altri linguaggi espressivi, come il movimento corporeo e la gestualità, la perizia solista, il mondo delle immagini.