Rigettata la sorveglianza speciale su militanti di A Foras

Dichiarazione di A Foras su rigetto sorveglianza speciale e manifestazione Teulada primo novembre

A Foras – Contra a s’ocupatzione militare de sa Sardigna non può che accogliere con soddisfazione la notizia che il Tribunale di Cagliari ha respinto la richiesta di sorveglianza speciale nei confronti di cinque militanti del movimento sardo contro l’occupazione militare.

In primo luogo, perché queste cinque persone evitano una misura liberticida e ingiusta, eredità mai cancellata dell’ordinamento penale fascista. E, ovviamente, perché la decisione dei magistrati sembra togliere consistenza anche all’impianto accusatorio che regge il processo contro il movimento sardo contro le basi militari scaturito dall’operazione Lince.

Consapevoli che si tratta solo di un passaggio intermedio e che la natura politica di questo processo richiede una risposta politica, rilanciamo l’appuntamento del primo novembre a Teulada alle 11, quando insieme a Fridays For Future e a tanti singoli e movimenti marceremo in difesa della salute e dell’ambiente.

advertisement

Lo faremo con lo scopo di raccontare dal vivo gli effetti che le esercitazioni militari hanno sulla nostra terra e su di noi, ribadendo le nostre richieste di una moratoria immediata delle esercitazioni, dismissione e bonifica dei poligoni e di risarcimento dei danni subiti in questi settant’anni dalle popolazioni interessate.