Oristano: le linee guida dei centri matrice delle frazioni

Dal Consiglio comunale di Oristano adozione definitiva delle linee guida dei centri matrice delle frazioni di Silì, Donigala, Nuraxinieddu e Massama e per la conseguente variante urbanistica non sostanziale.

 

L’argomento è stato presentato in aula dall’Assessore all’Urbanistica Gianfranco Licheri che ha spiegato che “le linee guida, ai sensi delle norme di attuazione del PPR, stabiliscono i criteri e le modalità di intervento sul patrimonio edilizio pubblico e privato esistente e alle aree libere da edificare al fine di tutelare e valorizzare i centri matrice, promuovono l’uso di saperi, tecnologie e materiali della tradizione costruttiva locale.  Promuovono anche l’immagine dei centri matrice come insieme unico e di valore”.

“Dopo l’approvazione del 2020, le linee guida sono state pubblicate ed è stata data la possibilità di presentare osservazioni – ha proseguito Licheri -. Sono state presentate 4 osservazioni dai privati, tutte accolte dall’ufficio, e 14 dall’Ufficio per la tutela del paesaggio. L’approvazione delle linee guida consentirà di rimuovere il blocco urbanistico che grava sui centri matrice. Con questo piano si raggiunge il giusto equilibrio tra conservazione e tutela sula base delle linee guida e la trasformazione urbanistica del territorio”.

advertisement

 

In aula le osservazioni sono state illustrate dal Dirigente comunale del Settore sviluppo del territorio, l’ingegner Giuseppe Pinna: “Le 4 osservazioni presentate dai privati hanno riguardato aspetti di dettaglio e hanno ottenuto il parere favorevole degli uffici. L’Ufficio per la tutela del paesaggio ha fornito il suo parere, obbligatorio ma non vincolante, sintetizzato attraverso 14 osservazioni proposti al Consiglio comunale”.

Dopo gli interventi del Presidente della Commissione urbanistica Fulvio Deriu, di Efisio Sanna (PD), Giuseppe Puddu (Fratelli d’Italia), il Sindaco Andrea Lutzu ha sottolineato come “le linee guida sono un punto fondante del programma di governo di questa amministrazione che testimonia l’attenzione per le frazioni. In queste settimane tre cose importanti sono successe per le frazioni: l’approvazione delle linee guida per i centri matrice, l’inizio dei lavori della strada di Tiria, il finanziamento di 15 milioni di euro per le frazioni con il bando qualità dell’abitare”.

 

Il Consiglio comunale ha quindi approvato all’unanimità (21 voti) le 4 osservazioni presentate dai privati. I consiglieri di minoranza non hanno partecipato alla votazione sulle altre 14 osservazioni ritenendo non dovuta la votazione sul parere dell’Ufficio per la tutela del paesaggio. Le osservazioni sono quindi state votate in blocco secondo i pareri forniti dall’Ufficio comunale (14 voti a favore e 4 non votanti).

L’adozione definitiva delle linee guida ha invece avuto il voto a favore di 18 consiglieri.

 

Il Consiglio comunale, che si era aperto con la solidarietà espressa da Patrizia Cadau (Movimento Cinquestelle) al medico Giampiero Sulis, si è concluso con la ratifica di una delibera di Giunta per la variazione urgente al bilancio di previsione.

La proposta è stata illustrata dall’Assessore Angelo Angioi che ha spiegato che la variazione urgente si è resa necessarie per l’acquisto dei condizionatori per le casette realizzate con il progetto “Una casa per tutti” (3500 euro) e per lo spostamento dal 2022/2023 al 2021 di 523 mila euro per i lavori di manutenzione straordinaria della strada di Tiria.