L’artista Valentina Piredda premiata in Austria

L’artista Valentina Piredda-Sardinia riceve la prestigiosa Decorazione d’Onore per le Scienze e l’Arte della Repubblica d’Austria.

Conferita dal Presidente della Repubblica Federale Austriaca Alexander Van der Bellen il 25 giugno 2021, la Croce d’Onore le è stata consegnata con evento ufficiale il 19 ottobre da Georg Schnetzer, direttore del Forum Austriaco di Cultura Roma, in rappresentanza dell’Ambasciata d’Austria, accompagnato dai discorsi di felicitazioni del sindaco di Nuoro, Andrea Soddu, del presidente del consiglio comunale, Sebastian Coccu e dell’assessore alla cultura Luigi Crisponi. Presenti nella Sala del Consiglio del Comune di Nuoro anche la stampa austriaca, sarda e il pubblico degli invitati.

Nel suo intervento il Dr. Georg Schnetzer ha spiegato le ragioni determinanti per il conferimento dell’onorificenza. E’ stato in particolare l’impegno di Valentina Piredda-Sardinia nell’arte e per lo scambio culturale fra la Sardegna e Salisburgo.

Nel 1997 ha avviato uno scambio artistico fra il Land Salzburg e la Sardegna; dal 2000, anche con il sostegno della Regione del Salisburghese organizza residenze artistiche per le arti visive, letteratura, cinema e musica.

advertisement

Valentina Piredda-Sardinia è nata a Nuoro e ha studiato letterature, lingue straniere e filosofia a Pisa, Cagliari e Salisburgo. Dopo la laurea, a partire dal 1985, ha insegnato per dodici anni presso l’università di Salisburgo e si è dedicata sempre più all’arte (pittura, fotografia, video, installazioni, letteratura ) e relative teorie.

Ha lavorato come assistente di diversi artisti presso la Internationale Sommerakademie di Salisburgo e ha partecipato con successo a concorsi pubblici in Austria con residenze artistiche a Salisburgo, Budapest e Parigi.

Artista, mediatrice di arte e cultura, curatrice, collezionista, sono i termini che accompagnano la pergamena dell’Onorificenza assegnata a Valentina Piredda-Sardinia che ha curato finora circa 60 esposizioni dedicate alla creazione austriaca e nell’ambito del progetto Austriamentis, dal 2017 organizza mostre, conferenze sulla letteratura e il cinema austriaco, letture e performance in musei e gallerie delle città di Bosa e Alghero.

Le residenze d’arte (allargate alle scienze umane) e le mostre sono documentate in cataloghi. Dal 1992, Valentina Piredda-Sardinia ha inoltre raccolto un nutrito numero di opere delle artiste e artisti, recentemente reso accessibile in digitale dal Museo Casa Manno di Alghero.

Insieme con la dedica alla famiglia e al coniuge Thiébaut Rapp, l’artista premiata ha voluto, nelle sue parole di ringraziamento, sottolineare l’importanza dei suoi rapporti con l’Austria e lo scambio fruttuoso per la creazione, citando per nome le personalità che sono state importanti per il suo percorso di ricerca: Barbara Wally, Dietgard Grimmer, Nancy Spero e Leon Golub, Eva Möseneder, Sigrid Schmid-Bortenschlager, Hans Höller, Karl Müller, Peter Simons, e allargando la dedica dell’onorificenza ad artiste, artisti e studiose/i con cui si è relazionata negli anni: Gabriele Huber, Monika Friedl, Eva Martha Eckkrammer, Andreas J. Hirsch, Gloria Zoitl, Claudia Rohrmoser, Magdalena Copony, Amina Handke, Kay Walkowiak, Gunda Gruber, Franz Bergmüller, Franziska Aigner, Werner Raditschnig, Katharina Copony, Alfred Haberpointner, Elisabeth Grübl, Sigrid Langrehr, Isabella Heigl, Katrin Huber, Michael Maislinger, Christiane Pott-Schlager, Valentina Gruber, Gita Strohmaier, Karin Fisslthaler, Laia Fabre, Helmut Strohmaier, Irmi Schauer, Gudrun Seidenauer, Marianne Ewaldt, Jutta Brunsteiner, Indrid Schreyer, Konstanze Prechtl, Barbara Probst, Andreas Wesle, Monika Maria Weiss, Fritz Popp, Joe Wagner, Maria Morschitzky, Ingrid Kaltenbrunner, Moira Zoitl, Elisabeth Junger, Ursula Guttmann, Wolfgang Wenger, Kurt Rebol, Severin Weiser, Maria Anna Mahr, Katharina Müller, Annelies Senfter, Alexandra Uccusic, Cherry Sunkist, Tonia Friedl, Margareta Niel, Sina Moser, Sigi Schöberl, …