La Maddalena ecologica: volontari puliscono la zona Delfino

Zona Delfino

L’attività sta proseguendo da diverse settimane e lo scopo dei volontari non rimane circoscritto al fatto di ottenere completamente pulita questa zona della loro città (visto che sono tutti maddalenini coloro che si stanno dando da fare).

ma anche sensibilizzare i concittadini e visitatori in quanto, tenere l’ambiente pulito, è un dovere civico che dovrebbe essere portato avanti sempre. 

La Maddalena ecologica: volontari puliscono la zona Delfino

advertisement

Le giornate ecologiche a La Maddalena continuano ad andare a braccetto con la Fondazione La Via della Felicità.

Nel pomeriggio di martedì 12 ottobre i volontari si sono nuovamente riuniti, ancora una volta nella zona Delfino, per continuare le pulizie di questa zona di La Maddalena.

L’attività sta proseguendo da diverse settimane e lo scopo dei volontari non rimane circoscritto al fatto di ottenere completamente pulita questa zona della loro città (visto che sono tutti maddalenini coloro che si stanno dando da fare) ma anche sensibilizzare i concittadini e visitatori in quanto, tenere l’ambiente pulito, è un dovere civico che dovrebbe essere portato avanti sempre.

Le attività si svolgono anche in osservanza di quanto riportato nei capitoli del libro da cui la fondazione prende il nome, La Via della Felicità appunto. Scritto da L. Ron hubbard, questo libro, codice morale non religioso, invita i lettori a riflettere su quanto stretto sia il legame tra moralità e felicità.

Tra i precetti di questo libro c’è proprio “Proteggi e migliora il tuo ambiente”. Troppo spesso, presi dai ritmi frenetici che la quotidianità ci impone, non ci soffermiamo a sufficienza su aspetti semplici che di fatto ci rendono felici. La pulizia di un’area della nostra città per alcuni è unicamente dovere degli amministratori e delle società operatrici in quel settore. Ci sono perfino quelli che, nel vedere dei volontari attivarsi, colgono l’occasione per criticare “quelli avrebbero dovuto occuparsene”.

Ebbene anche dare il buon esempio è un dovere civico (per altro un capitolo del libro tratta esattamente questo argomento “Dà un buon esempio”) e spesso criticare o inveire contro qualcuno, pur avendo ragione, è meno efficace rispetto al semplice buon esempio. Non solo: iniziative di utilità per la collettività creano senso di appartenenza, ispirano alla civiltà e alla benevolenza, elementi questi, facenti parte della moralità e che sono di fatto un treno a tutta velocità verso la felicità.