Il musicista Daniele Ledda al LEM festival di Barcellona

Il musicista e compositore Daniele Ledda

vola a Barcellona ospite del LEM Festival 2021.

L’artista cagliaritano, docente al Conservatorio di Musica di Cagliari,

si esibirà con il progetto “Clavius” domani (venerdì 15 ottobre) alle 21.

 

C’è la Spagna nel cammino artistico del musicista e compositore Daniele Ledda, da anni impegnato in un importante lavoro di studio e ricerca nell’ambito della musica elettronica e alla sperimentazione, attraverso le intense attività dell’associazione TiConZero, della quale è direttore artistico.

 

advertisement

Domani (venerdì 15 ottobre) alle 21 l’artista cagliaritano rappresenterà la Sardegna nel cartellone del rinomato LEM Festival, quest’anno alla sua edizione numero ventisei. Ledda – docente di Musica Elettronica al Conservatorio di Cagliari e di Musica e Nuove Tecnologie alla Scuola Civica di Musica di Cagliari – salirà sul palco con Clavius, progetto di costruzione e modifica da lui ideato, che si snoda e dirama attorno agli strumenti a tastiera tradizionali.

 

La performance-installazione consiste in un’opera che coordina il suono, l’azione e la visione attraverso gli strumenti che compongono Clavius, che si caratterizzano per la moltiplicazione delle corde. Moltiplicazione reale, con corde che si irradiano dalle quelle originali verso l’esterno, facendo vibrare queste ultime indirettamente, ma anche digitale, attraverso il suono virtualizzato.

La parte di azione e visuale è centrata sulla tecnica fotochimica “cameraless”, ottenuta tramite la chimica della fotografia analogica in bianco e nero, e comprende delle foto-sculture investite da un mapping video.

 

Scopri il programma del LEM Festival 2021

Guarda il video di presentazione del progetto Clavius

Il LEM Festival è organizzato da Gràcia Territori Sonor, un’associazione senza scopo di lucro, responsabile dell’organizzazione di diverse attività sulla musica sperimentale con sede a Barcellona.

L’ARTISTA – Daniele Ledda è un artista sonoro, docente, ricercatore che vive e lavora in Sardegna, dove insegna Musica Elettronica al Conservatorio di Cagliari e Musica e Nuove Tecnologie alla scuola civica di musica di Cagliari. Dal 2018 è direttore artistico dell’attività dell’Associazione TiConZero.

È interessato al rapporto con le arti visive, e realizza ambienti sonori per mostre d’arte e installazioni video. Ha al suo attivo numerose composizioni originali per la danza contemporanea. Negli ultimi anni sta esplorando l’esperienza della filosofia nella pratica delle arti contemporanee, attraverso la creazione di lavori che coordinano la scrittura, la parola, la visione e l’ascolto.

E’ attivo come solista al campionatore, ed in vari gruppi: CoincidentiaOppositorum, Experimento, Ensemble Spaziomusica, SyntaxError, Spectrasonic, Jetée trio, come compositore, al live electronics e al campionatore. Ha collaborato, tra gli altri, con Marcus Stockhausen, Llorenç Barber, David Moss, Henning Frimann, David Shea, OtomoYoshihide, Marco Cappelli, Marc Ribot, Elliott Sharp, Eric Bogosian, Jim Pugliese.