Gallipoli: VII Gozzo International Festival

L’evento celebra il Gozzo che rappresenta il minimo comune denominatore tra tutti i Paesi del Mediterraneo ed è storicamente presente in ogni nazione costiera conservando le stesse caratteristiche tradizionali di costruzione e livrea con colori propri di ciascuna marineria. Più di dieci gli equipaggi partecipanti.

 

Si chiude domani la settima edizione del Gozzo International Festival, in programma a Gallipoli dal 14 al 17 ottobre, organizzato dal Circolo Velico Ecoresort Le Sirenè e Caroli Hotels. L’evento celebra il Gozzo che rappresenta il minimo comune denominatore tra tutti i Paesi del Mediterraneo ed è storicamente presente in ogni nazione costiera conservando le stesse caratteristiche tradizionali di costruzione e livrea con colori propri di ciascuna marineria. Più di dieci gli equipaggi partecipanti.

Da segnalare che l’evento ha ricevuto il patrocinio del Consolato della Repubblica della Lituania per la Puglia e la Basilicata che già da alcuni anni collabora con il gruppo Caroli Hotels per la promozione del territorio del territorio anche attraverso educational dedicati ai tour operators, con particolare interesse al mercato turistico del Nord-Europa.

advertisement

Al centro dell’evento, dunque, il Gozzo, la sua storia, la sua tradizione ma anche enogastronomia, arte e cultura. Per non vedere i saperi andare dispersi, uomini di mare, maestri d’ascia, marinai e pescatori sono chiamati a dar voce alle loro esperienze, a coinvolgere i giovani a unirsi per mantenere viva la tradizione della Vela Latina. Gallipoli diventa un luogo di incontro e confronto tra le diverse marinerie d’Europa e d’Italia ma anche cornice perfetta per tutti i momenti dell’evento, dalle visite culturali agli happy hour,  dalle regate al puro intrattenimento: “Il mare unisce ciò che la terra divide.”

La base nautica è stata al Seno del Canneto nel porto di Gallipoli dove si terranno le operazioni di varo, alaggio e ormeggio delle barche, nelle immediate vicinanze dell’Hotel Bellavista Club – Caroli Hotels. Qui, gli Armatori con i loro equipaggi sono stati ospiti dell’organizzazione per l’intero soggiorno.

Il Gozzo International Festival è l’occasione giusta per lasciarsi affascinare dalle antiche arti della navigazione tradizionale e dagli altri piacevoli momenti dell’evento tra cui mostre fotografiche, esibizioni di arte marinaresca, degustazioni di pescato in Galleria dei Due Mari, performance artistiche, musica dal vivo e tanto altro. Tra gli appuntamenti da non perdere, la mostra di Francesco Rastrelli “Duello tra le correnti”; “La Gassa d’Amante approfondimento tecnico, storico ed etimologico a cura di Giovanni Caputo; anticipazione della performance del maestro Tonio Specchia “Plastic Free”; Ars Naturalis di Giuseppe Piccioli Resta.

VITA DI BORDO
Gozzi a vela latina in mostra in banchina
Veleggiate
Regate

VITA DI PORTO
“Cantiere dei Mastri d’Ascia”
La Galleria dei Due Mari si trasformerà in un vero Cantiere aperto dalle 10:00 alle 18:00 che ospiterà dime di gozzi, attrezzi usati dai maestri d’ascia, gozzi in lavorazione e modelli di gozzi. Saranno presenti mastri d’ascia provenienti da Monopoli e dalle diverse regioni che illustreranno le peculiarità dei propri lavori.

“Palio Remiero, Monopoli – Gallipoli”
Due equipaggi a bordo di Gozzi con armo a voga classica si sfideranno davanti al Seno del Canneto ad evocare lo sbarco delle merci in porto.
Gli equipaggi partecipanti alla regata a vela latina che vorranno potranno iscriversi all’iniziativa e navigare a remi assieme al tramonto nello specchio d’acqua di fronte al Rivellino.

“Mostra fotografiche”
“Duello tra le Correnti” a cura di Francesco Rastrelli.
“ARS NATURALIS, la Bellezza del sublime” a cura di Giuseppe Piccioli Resta.
“Esibizione di arte marinaresca”
“La Gassa d’Amante” a cura di Giovanni Caputo
“il Restauro della Lancia myPiera” a cura di Vincenzo Aprea
Esposizione a cura dell’Associazione Nazionale Marinai D’Italia Sez. Gallipoli.
“L’Ambiente è il nostro patrimonio”
Associazione Paolo Pinto racconta il proprio contributo volontario indispensabile per la tutela dell’ambiente con l’Operazione “Fondali Puliti” e molte altre iniziative sul territorio.
“Plastic Free nel Mediterraneo” Performance artistica del Maestro Tonio Specchia.
“Stiva del ricordo”
Sala della Galleria dei Due Mari fruibile tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00 al cui interno è esposta la mostra delle opere d’arte luminaria di Torquato Parisi.
“La Poesia del Mare” Mostra pittorica di Caterina Marino.
“Leudo: un termine linguistico- culturale lungo millenni” di Giuseppe Piccioli Resta

CAMBUSA DEL MARINAIO
Degustazione di pescato in Galleria dei Due Mari.
“La Regina, la Cozza Tarantina” Cosimo Lardiello porterà una rappresentanza del Festival Italiano della Cozza Tarantina.
“Pesce in Tavola” al Ristorante del Bellavista Club a cura dello Chef Onofrio Terrafino.

PROGRAMMA
GIOVEDÌ 14 OTTOBRE 2021
19:00 alla Banchina del Canneto
Cerimonia d’Inaugurazione
20:00 “Cantiere dei Mastri d’Ascia” alla Galleria dei due Mari
“Duello Tra Le Correnti” di Francesco Rastrelli, Vernissage mostra fotografica
“ARS NATURALIS, la Bellezza del sublime”, Vernissage mostra fotografica
Palio Remiero allo Scalo del Rivellino, Monopoli – Gallipoli
Cocktail di Benvenuto con prodotti tipici

VENERDÌ 15 OTTOBRE 2021
9:30 Sala Meeting Bellavista Club
Briefing Tecnico
13:00 Veleggiate
16:00 Banchina del Canneto
Happy Hour in banchina al rientro dei regatanti
18:30 Galleria dei Due Mari al Cantiere del Maestro d’ascia
“Plastic free nel Mediterraneo” Performance artistica di Tonio Specchia nel fossato del Castello Angioino
Degustazione della Cozza Tarantina con Cosimo Lardiello
Degustazione di Pescato
Musica dal Vivo

SABATO 16 OTTOBRE 2021
9:30 Sala Meeting Bellavista Club
Briefing Tecnico
10:00 Veleggiate
16:00 Banchina del Canneto
Happy Hour al rientro dei regatanti

17:30 Galleria dei Due Mari al Cantiere del Maestro d’ascia
Giovanni Caputo presenta “La Gassa d’Amante, approfondimento tecnico, storico ed etimologico”
Professore Piccioli Resta presenta “Leudo: un termine linguistico- culturale lungo millenni”.
Il Maestro d’Ascia Vincenzo Aprea presenta il restauro della lancia Piera
Premiazione degli equipaggi

21:00 al Ristorante dell’Hotel Bellavista Club – Caroli Hotels
Pesce in Tavola a cura dello Chef Onofrio Terrafino

DOMENICA 17 OTTOBRE 2021
9:30 Sala Meeting Bellavista Club
Briefing Tecnico per eventuale recupero/visita all’Associazione Magna Grecia Mare

10,30 Visita al Cantiere dei Fratelli Frassanito di Marittima
in alternativa

13:00 Veleggiate di eventuale recupero

Caroli Hotels rappresenta la tradizione di ospitalità nel Salento dal 1965, quando Attilio Caroli e Gilda Nuzzolese aprono a Santa Maria di Leuca l’Hotel Terminal e poi nel 1976 rilevano il complesso alberghiero Le Sirenuse a Gallipoli, trasformato successivamente in Ecoresort Le Sirenè. Con l’arrivo della terza generazione – Annamaria, Attilio, Gilda e Pierluigi Caputo – sono acquisite nuove strutture: nel 1985 l’ottocentesca Villa La Meridiana a Santa Maria di Leuca; nel 1987 il Joli Park Hotel di Gallipoli; nel 1995 si avvia la ristrutturazione del Bellavista Club sempre a Gallipoli. Alle attività alberghiere la famiglia Caroli – Caputo ha affiancato dal 1995 la commercializzazione di prelibatezze enogastronomiche salentine con il marchio La Dispensa di Caroli, il servizio di Agenzia Viaggi Caroli Turismo e la promozione del Salento attraverso le attività sportive con il brand Caroli Sport.

Oggi siamo giunti alla quarta generazione con i pronipoti Mario e Gabriele, i posti letto sono oltre mille e Caroli Hotels s’impegna costantemente nella formazione professionale, nella ricerca di nuovi servizi e iniziative per la promozione del territorio. Con SVieni a Gallipoli organizza un fitto calendario annuale di eventi in tutto il Salento, che spaziano dallo sport all’arte, dalla gastronomia alla cultura, dal benessere alla spiritualità. Innovazione e dinamismo, servizi efficienti e accoglienza tagliata su misura, con particolare attenzione alle esigenze della famiglia. Certificati Ecolabel
EU, nei Caroli Hotels si utilizzano le tecnologie più innovative legate al campo delle energie alternative rinnovabili e materiali a basso impatto ambientale.