Cagliari: avvio del Cammino Sinodale

Domenica 17 ottobre, anche per la diocesi di Cagliari, inizia il cammino sinodale, come richiesto da Papa Francesco a tutte le chiese locali. Alle ore 17, presso la Basilica di Nostra Signora di Bonaria, si terrà la celebrazione di apertura presieduta dal vescovo monsignor Giuseppe Baturi.

 

Al rito inaugurale, nel pieno rispetto della normativa anti-Covid 19, parteciperanno, oltre ai sacerdoti, i referenti laici dei gruppi sinodali e i rappresentanti delle comunità parrocchiali. L’appuntamento di domenica, che vedrà l’affidamento corale e ideale del Cammino alla Patrona massima della Sardegna, è stato preceduto da un’assemblea sinodale guidata dall’Arcivescovo (in allegato alcuni scatti).

Un momento di condivisione, da parte del clero diocesano, rispetto alla preziosità del dono che il Cammino stesso costituisce e all’impegno che esso richiede, nel quale monsignor Baturi ha presentato le linee operative per le parrocchie con la costituzione dei “gruppi sinodali”.

advertisement

Il Pastore della Chiesa cagliaritana ha sottolineato che il Cammino deve coinvolgere l’intera comunità. Per questo motivo, ha affermato, «gli stessi uffici della Curia hanno costituito, nel loro interno, dei gruppi sinodali». «Lo scopo del cammino – ha aggiunto il Vescovo – non è quello di produrre nuovi documenti, quanto far crescere la comunione, la missione e la partecipazione di tutti. Questo cammino costituirà il piano pastorale dell’intera diocesi».

Il tema scelto dal Santo Padre per il sinodo è «Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione». Un percorso che culminerà nell’ottobre 2023 con l’Assemblea generale del Sinodo dei Vescovi e che sarà articolato in tre fasi: ascolto, discernimento e consultazione.