Isole che Parlano continua: “fuori programma” per domani a Cala Martinella

Isole che Parlano mare

Palau (SS), 25 settembre 2021 Isole che Parlano continua: i direttori artistici Paolo Angeli e Nanni Angeli hanno, infatti, annunciato un “fuori programma” per domani domenica 26 settembre che sarà ospitato nella splendida Cala Martinella a Palau.

Un evento a sorpresa imperdibile, con un tramonto in musica che concluderà l’edizione 2021, pensato per festeggiare i primi venticinque anni del Festival.

Due gli appuntamenti in programma a partire dalle ore 17.00:

Federico Fenu(trombone, live electronics, giaccaglia e organi Bontempi) aprirà il pomeriggio con un concerto che presenterà il suo Sociopatie, un progetto in solo in cui il musicista oristanese, cresciuto tra musica classica e jazz, approfondisce la musica minimalista, d’improvvisazione, la drone music e le forme aperte, indagando spazi sonori intrisi di malinconia e speranza, ispirati dal profondo legame che lo lega alla sua terra. Una ricerca, quella di Fenu, che affonda, quindi, le radici in uno strettissimo rapporto con la natura e in cui il trombone diventa un uccello palustre che affonda le sue lunghe zampe in pastosissimi fanghi sonori: un connubio perfetto con i suoni e i colori di Cala Martinella.

A seguire, invece, sarà proprio Paolo Angeli (chitarra sarda preparata) a omaggiare Isole che Parlano e tutte le persone e realtà che da anni seguono e sostengono il Festival, con un regalo davvero speciale: un concerto in solo dedicato in parte a Jar’a – il suo ultimo album, pubblicato in aprile, una suite strutturata in sei movimenti, che accosta l’avanguardia alla ritualità del canto tradizionale, evocando spazi aperti e coniugando mondi sommersi con la Sardegna ancestrale – ma in cui ci sarà spazio anche per brani e suite estratte dagli album dedicati a Björk, ai Radiohead, da Bodas de Sangre (ispirato al dramma di Federico García Lorca) e Talea (doppio album registrato nel world tour 2015/16). Un concerto di chiusura di un anno ricchissimo di ospiti e appuntamenti, che sarà quindi, anche, il punto di arrivo di una ricerca musicale, in cui la vera protagonista è la sua chitarra orchestra, ripresa in un diario di viaggio in cui emerge senso di appartenenza e ricerca della diversità.

L’evento è gratuito ma con posti limitati, prenotazione obbligatoria su Eventbrite.

advertisement

Link diretto all’evento:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-isole-che-parlano-evento-a-sorpresa-a-cala-martinella-178158987327