“Cin Cin Cannonau” chiude alla Domus Art di Quartucciu

Cin Cin Cannonau

Dopo aver girato l’Isola, da Nord a Sud, dal 22 settembre al 1 ottobre, la mostra itinerante “Cin Cin Cannonau” si chiuderà a Quartucciu, alla Domus Art, una stagione di divulgazione e promozione di grande successo, su una delle eccellenze della Sardegna.

La mostra racconta ai visitatori, attraverso pannelli bilingue, grafici, foto, didascalie e testi, un percorso lungo oltre tremila anni, dai nuraghi ai giorni nostri.

Cannonau di Sardegna, la DOC madre; Cannonau Classico, Nepente di Oliena, Cannonau di Jerzu e Cannonau Capo Ferrato:

queste le sottozone di produzione, sono il frutto della probabile storia ultra millenaria del Cannonau, diventato il quarto vitigno da vino a bacca rossa, più coltivato nell’intero Pianeta. L’evento consentirà a turisti e appassionati di conoscerne e apprezzarne le differenti qualità. Ad affiancare la mostra è previsto un ricco calendario di appuntamenti ogni sera diversi.

Il 22 settembre alle 18.30 è prevista la serata inaugurale che sarà all’insegna del Jazz&Wine:

degustazione di vini accompagnata da buona musica dal vivo. Ad esibirsi a partire dalle 19.30 il duo Connessione Affinecon Matteo Costa al contrabbasso e Mauro Pani alla chitarra .

advertisement

Il ricco calendario prevede poi due DEGUSTAZIONI GUIDATE, il 23 e il 27 settembre: sarà Fabrizio Livretti sommelier profesionista, docente ai corsi della Fondazione Italiana Sommelier, ad accompagnare gli ospiti che saranno invitati a distinguere le caratteristiche visive, olfattive e gustative dei cinque vini in esame. Un’occasione per capire quanto le peculiarità di ciascun territorio riescano a influenzare le differenti qualità della Doc e delle sottozone e per apprezzare meglio uno dei vini più conosciuti al mondo.

Il 24 e il 28 settembre invece si terranno i SALOTTI ENOGASTRONOMICI, durante i
quali Cristina Mamusa, di “Le strade del gusto”, degustatrice ufficilae AIS e maestro assaggiatore formaggi dell’Onas accoglierà i visitatori offrendo loro approfondimenti ogni volta diversi sul tema dell’enogastronomia sarda, legata al territorio isolano. Gli ospiti potranno degustare i prodotti locali e apprenderne aspetti nuovi e poco noti.

Le serate del 25 e del 29 saranno dedicate alle RICETTE made in SARDINIA con il coinvolgimento del puibblico: uno show cooking grazie al quale si potranno imparare le tecniche per preparare un menù sardo a regola d’arte e gli abbinamenti perfetti coi vini, assaporandoli poi con la degustazione finale.

Il quinto giorno, il 26 settembre ci sarà la serata delle CHIACCHIERE DI VINO: protagoista della serataMassimo Podda, Responsabile commerciale e Coordinatore amministrativo della Cantina di Santadi, si parlerà della produzione del vino, in particolare dei segreti del marketing ad esso legati, la serata si concluderà con la degustazione dei vini prodotti dagli sponsor.

La penultima serata in programma, il 30 settembre, sarà speciale, con due appuntamenti e all’isegna del rosa.

Si inizia con l’ASTA DELL’OSTE UBRIACO, vini messi all’incanto ma con un regolamento del tutto originale e divertente. Lotti di bottiglie prodotti dalle cantine aderenti, saranno ceduti al miglior offerente, a un prezzo molto conveniente. Il ricavato però andrà diviso fra tre dei partecipanti all’asta, estratti a sorte che potranno spendere il premio in un ristorante cittadino o in un negozio di specialità agroalimentari.

Chiuderà la serata un’altra giornata con Jazz&Wine. Stavolta appunto in rosa, visto che la degustazione finale sarà dedicata alla degustazione dei Cannonau Rosè, accompagnate dalla musica dal vivo del Carla Giulia Striano Duo.

La VISITA IN CANTINA o in azienda agroalimentare del luogo, sarà la degna conclusione, il 1 ottobre, di questa splendida iniziativa che accompagnerà i visitatori in un viaggio sensoriale indimenticabile. La decima e ultima giornata infatti, nel pomeriggio si potranno seguire da vicino le fasi di lavorazione, accompagnate ancora una volta dalla degustazione. Gli ospiti potranno toccare con mano le realtà produttive isolane e comprendere a fondo la complessità dell’universo che circonda il Cannonau.


Cin Cin Cannonau” è organizzata dall’Associazione Botteghe in Piazza, finanziata dalla Fondazione Sardegna e dai Comuni che la ospitano, con il patrocinio della Fondazione Italiana Sommelier. Per la realizzazione dell’iniziativa, Botteghe in Piazza si è avvalsa della collaborazione di Campagna Amica Cagliari e ha raccolto l’adesione di 26 Cantine e 7 aziende agroalimentari dell’Isola.


L’ingresso alla mostra è libero così come le attività di degustazione serali alle quali si accede solo su prenotazione.

Per info e prenotazioni telefonare al: 338 91 69 211