Cedac, Teatro Circo, concerto Jouet da mercoledì 15 settembre

Musica e comicità per "Concert Jouet" di e con Paola Lombardo e Paola Torsi in tournée nell'Isola tra Carbonia, San Gavino Monreale, Riola Sardo, Meana Sardo e Cagliari per la Stagione di Circo Contemporaneo 2021-2022 firmata CaDAC

mercoledì 15 settembre – ore 21 – Arena Mirastelle – Carbonia

giovedì 16 settembre – ore 21 – Teatro Comunale – San Gavino Monreale

advertisement

venerdì 17 settembre – ore 19.30 – Parco dei Suoni – Riola Sardo *

sabato 18 settembre – ore 21 – Teatro San Bartolomeo – Meana Sardo

domenica 19 settembre – ore 18.30 – Villa Pollini – Cagliari per “Circo in Villa” 2021

Musica e comicità per “Concert Jouet” di e con Paola Lombardo e Paola Torsi in tournée nell’Isola tra CarboniaSan Gavino MonrealeRiola SardoMeana Sardo e Cagliari per la Stagione di Circo Contemporaneo 2021-2022 firmata CeDAC

S’intitola “Concert Jouet” lo “spettacolo comico in musica” di e con Paola Lombardo (voce) e Paola Torsi (violoncello) in tournée nell’Isola sotto le insegne del CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna: il debutto in prima regionale mercoledì 15 settembre alle 21 all’Arena Mirastelle di Carbonia, poi in replica giovedì 16 settembre alle 21 al Teatro Comunale di San Gavino Monreale, venerdì 17 settembre alle 19.30 al Parco dei Suoni di Riola Sardo per la Rete del Sinis in collaborazione con il CeDAC, sabato 18 settembre alle 21 al Teatro San Bartolomeo di Meana Sardo e infine domenica 19 settembre alle 18.30 a Villa Pollini a Cagliari per l’ultimo appuntamento con “Circo in Villa” 2021 / II Rassegna Internazionale di Circo Contemporaneo organizzata dal CeDAC Sardegna.

Un raffinato divertissement teatral-musicale per il divertimento di grandi e piccini, in cui le due artiste “giocano” con le melodie tra virtuosismi e clownerie, «in un equilibrio costantemente in pericolo» mescolando classica e pop, arie d’opera e sigle di cartoni animati, evocando con pochi oggetti “simbolici” personaggi dell’immaginario e improvvisando brevi “coreografie”, tra effetti speciali e buffe gags.

Concert Jouet” – letteralmente “concerto giocattolo” – ideato e interpretato dall’eclettica cantante e performer Paola Lombardo sulle note del violoncello di Paola Torsi (produzione BIS COOPERATIVA – Cuneo/Torino) con la consulenza artistica e scenica di Nicola Muntoni e la regia di Luisella Tamietto propone un approccio insolito e ludico alla musica, in una performance scoppiettante e coinvolgente che sposa physical theatre e arti circensi, con tra ironia e poesia.

«L’approssimarsi diventa la regola, l’arrangiarsi l’assoluta normalità, ma d’altronde quando ci si sente pronti per un’esibizione?» si chiedono le due artiste, entrambe di formazione classica ma con incursioni in altri territori musicali. “Concert Jouet” spazia tra musiche barocche e canti popolari, romantici lieder e canzoni di Violeta Parra e Edith Piaf oltre a successi pop, in un divertente e divertiti gioco di rimandi e citazioni oltre che irresistibili “variazioni” sul tema.

LE PROTAGONISTE

Paola Lombardo, di origine occitana, ha frequentato il conservatorio di Alessandria, per poi dedicarsi alla musica etnica, collaborando con artisti come Moni Ovadia, Mau Mau, Elena Ledda, Riccardo Tesi, Michel Bianco, Donata Pinti. Voce solista delle Vijà, canta con il Tri Muzike con alcuni musicisti della Teather Orchestra di Moni Ovadia e con il Corou de Berra, diretto da Michel Bianco. In scena in “Hotel Europa” diretto da Boris Bacal, e “Il Viaggio di Sigerico” prodotto da Ethnosuoni con Paoul James e J. Blanchard, Maurizio Martinotti, è cofondatrice del trio vocale femminile Lombardo, Pinti, Zambruno con il quale tuttora svolge un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero e del duo vocale Trobairitz d’Oc di musica tradizionale occitana, con cui incide il disco “Margot vou pa dancar”. Nel 2007 inizia a collaborare stabilmente con Assemblea Teatro di Torino, nello spettacolo “Senza mai levar la schiena.” Nel 2009 prende parte alla stagione operistica dell’associazione Micron, con l’opera “La scuola dei pirati” scritta dal compositore Carmelo La Certosa. Dal 2011 riprende gli studi presso l’atelier di teatro fisico di P Radice a Torino. Inoltre partecipa a numerosi stage di clown con Gerardo Lo Mele , Andrè Casaca, E.Levalèe e Ginevra Scaglia. Matura sempre di più il desiderio di fondere musica e fisicità e da questo nuovo impulso nasce “Concert jouet”, nel 2016 con la regia di Luisella Tamietto. Ottiene da subito numerosi consensi di pubblico , viene selezionato per il Torino Fringe festival del 2017.

Paola Torsi, diplomata in violoncello al Conservatorio Ghedini di Cuneo, perfezionatasi successivamente con i Maestri F. M. Ormezowsky e N. Gutman, si è specializzata in repertorio cameristico alla Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo nel 2001/2002.

Svolge da anni un’intensa attività concertistica che la porta ad esibirsi sia in Italia che all’estero, collaborando con formazioni orchestrali, tra cui il Teatro Alfa di Torino, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra Sinfonica di Milano, la Mission Chamber Orchestra of San Josè (Usa, California). Suona anche in quartetto d’archi e in altre formazioni cameristiche anche inusuali e non solo di matrice classica come il TetraQuartet(quartetto d’archi) in cui la canonica forma del quartetto d’archi assume un’impronta sia classica che moderna portando al pubblico arrangiamenti jazz, pop ed etnici, talvolta mescolando stili diversi; con il duo Archordeon (violoncello e fisarmonica) e con Les Nsongirls, in collaborazione con Tatè Nsongan con il quale ha all’attivo numerosi concerti.

Da anni collabora anche con vari istituzioni teatrali con artisti come Marco Alotto, Gianni Bissaca e con il quartetto Cincinnati.