Alghero, prosegue il Mamatita Festival

la città si fa teatro

5° edizione

Alghero (SS) 

4-28 settembre 2021

Dal circo alle performance urbane, prosegue il Mamatita Festival 

 

Uno spettacolo dal sapore del non sense e con un retrogusto noir:  così viene descritto “Paidia” del Teatro del Sottosuolo, in programma venerdì 24 settembre alle 20:30 al Mamatita Vilatge, nel cortile dell’Istituto Comprensivo Statale 2, in via Giovanni XIII n. 21. 

Prosegue con il circo contemporaneo il Mamatita Festival, che ha attraversato la città di Alghero per tutto il mese di settembre con spettacoli, concerti, passeggiate performative e incursioni urbane. 

advertisement

Mixeranno clave e bersagli, biciclette acrobatiche e giocolerie Ado Sanna e Lorenzo Gessa, esprimendo tutte le sfumature del divertimento. Suoneranno dal vivo, con basso e batteria, musiche originali, composte per l’occasione, per uno spettacolo in bilico tra il brivido e l’errore.  

Sarà, inoltre, possibile per tutto il weekend, dal 24 al 26 settembre, previa prenotazione, scoprire la città seguendo il racconto sonoro scritto da Maria Luisa Usai. “Cross – Drammaturgie del paesaggio”  è una performance audio-walk che parte, in quest’ultimo weekend di festival, dalle periferie della città catalana per attraversare le zone urbane fuori dal centro e spingersi verso il mare. 

Ideato e organizzato dall’associazione teatrale Spazio T, sostenuto dal Comune di Alghero e dalla Fondazione Alghero, il Mamatita Festival si concluderà martedì 28 settembre con lo spettacolo “RUT – l’amica dell’amabile” di Cristoph Nix. Diretta da Nicola Bremer, Chiara Murru salirà sul palco del Teatro Civico alle 18:30, per raccontare la vicenda biblica di Rut, narrata nel vecchio Testamento.