Al via l’Ittiri Folk Festa dal 10 al 12 settembre

Ittiri Folk Festa: dal 10 al 12 settembre i suoni di Brasile, Gambia, Cipro e Portogallo per un’edizione speciale “a misura di pandemia”

Edizione speciale la 36° del Festival Internazionale del Folklore, Ittiri Folk Festa, organizzato dall’associazione Ittiri Cannedu. Dal 10 al 12 Ittiri sarà il centro di un festoso incontro di gruppi che portano avanti, spesso rinnovandola, la tradizione musicale del proprio territorio. L’hashtag #connessiallanormalità invita a superare le barriere e gli ostacoli con i nostri suoni, con i colori, generando emozione collettiva, restituendo così il valore a quella socialità fortemente limitata in un anno e mezzo dalla pandemia.
L’appuntamento è per venerdì alle ore 18 con l’inaugurazione delle vetrine e la consegna nella Sala Consiliare del Premio Zenìas. Il riconoscimento di quest’anno va a Elena Ledda, cantautrice di Selargius dalla voce potente, espressiva e ricca di sfumature, che nel corso della sua lunghissima attività iniziata alla fine degli anni ’70 ha dato lustro alla Sardegna nei festival e teatri di tutta Europa, sperimentando ma senza mai tradire la propria identità.
Gli ospiti di Ittiri Folk Festa- Gruppo “Kora” (Gambia), Gruppo “Feira de Mangaio” (Brasile), Gruppo “Monsieur Doumani” (Cipro), Gruppo “Albaluna” (Portogallo), Gruppo “Scazzicapieti” – Lecce (Salento), “Rota Temporis” Medieval Band di Sulmona, Elena Ledda.
Musica tradizionale e fusione di stili diversi, strumenti antichi e moderni da tre Continenti diversi: c’è davvero grande varietà nelle esibizioni che verranno proposte per tre serate in piazza del Comune.
L’accesso ai posti a sedere davanti al palco sarà consentito solo con #greenpass. Il suono sarà comunque diffuso lungo tutto il Corso Vittorio Emanuele.
Gli altri eventi e Thiesi– Sarà proposta anche musica itinerante grazie alla Street Band “Over Quartet”, alla Street-Ten Band e alla Street Vaga Band.
Prima dei concerti delle tre serate si terrà lungo il corso Vittorio Emanuele “Apericena in Musica”, musica popolare e degustazione prodotti tipici in collaborazione con Prendas de Ittiri.
Coda dell’Ittiri Folk Festa sarà proposto martedì a Thiesi dalle ore 21 nell’Anfiteatro Seunis. “Mesumundu in Thiesi” rappresenta il Gran Finale di Folk Festa in collaborazione con “Su Consonu Santu Juanne de Thiesi”. Si esibiranno i gruppi “Monsieur Doumani” (Cipro), “Feira de Mangaio” (Brasile) e “Scazzicapieti” – Lecce (Salento).
Le serate saranno condotte da Maria Caterina Manca e Ottavio Nieddu.
Misure anti-Covid Formula nuova “a misura di pandemia”. Le formazioni sono composte da un massimo di 6 componenti, provenienti da diverse parti del mondo. Anche le street band che accompagneranno i momenti di degustazione sono formate da pochi elementi. Una scelta che consente di godere comunque di un panorama musicale variegato, in sicurezza e nel rispetto delle misure anti-covid, poiché manca l’occasione di contatto del ballo.
Gli ospiti, tutti muniti di green pass, soggiorneranno nei bed and breakfast del paese e pranzeranno e ceneranno nei ristoranti locali, nel rispetto delle norme anticontagio.
Il pubblico potrà vedere lo spettacolo utilizzando i 200 posti a sedere davanti al palco, ai quali si potrà accedere solo muniti di green pass. Oppure ascoltare comunque la musica che sarà diffusa lungo tutto il Corso Vittorio Emanuele, seduto in uno dei tanti bar e ristoranti dislocati lungo il percorso.
Il presidente di Ittiri Cannedu, Piero Simula, spiega: “La scelta di ospitare solo gruppi musicali ci ha consentito di riportare la festa al centro del paese, con l’obiettivo di offrire una occasione di slancio agli operatori commerciali che hanno subito fortemente gli effetti della pandemia da un punto di vista economico. Non solo i bar e i ristoranti, ma anche le vetrine dei commercianti saranno coinvolte.
La collaborazione con l’associazione Prendas de Ittiri ci consente, ancora una volta, di mettere in mostra le eccellenze del nostro territorio. La festa si farà grazie alla collaborazione di tutte le forze in campo”.
Il sindaco di Ittiri Antonio Sau aggiunge: “L’amministrazione comunale accoglie con piacere la scelta dell’associazione Ittiri Cannedu di voler offrire una manifestazione riformulata, che consentirà di godere di momenti di festa con l’adozione di tutte le misure anti-covid. Stiamo osservando una fase di ripartenza e Ittiri Folk Festa sarà una occasione per fare festa in sicurezza.
Pochi ospiti, posti a sedere, musica diffusa lungo tutto il percorso consentiranno a tutti di godere dello spettacolo. Sarà ovviamente necessario un comportamento responsabile da parte di tutti”.
Diretta streaming – Gli eventi saranno trasmessi su EjaTv e Sardegnaeventi24.it e sulle pagine Facebook dell’associazione Ittiri Cannedu e Sardegnaventi24.it
I partner– Ittiri Folk Festa è realizzato grazie anche al finanziamento della Fondazione di Sardegna e dell’Assessorato del Turismo Regione Sardegna che lo ha inserito tra gli eventi di rilievo turistico dell’isola.
Partner del festival sono l’Associazione Folk Ortachis Bolotana, l’Associazione Prendas de Ittiri e Cunsonu Santu Juanne Thiesi. Confermato il consueto patrocinio dell’Università di Sassari.
Ittiri Folk festa è stato inserito nel cartellone di “Salude & Trigu” il progetto della Camera di Commercio del Nord Sardegna. Il presidente della Camera di Commercio di Sassari, Stefano Visconti spiega: “Il sostegno alla rete di eventi e tradizioni che abbiamo ideato con Salude&Trigu, si propone come un’azione di cui possono beneficiare trasversalmente numerose filiere della nostra economia locale e in questo contesto si inserisce alla perfezione anche Ittiri Folk Festa, evento ricco di storia e di tradizioni che rappresenta in pieno le finalità e lo spirito di S&T”.