Agricoltura, M5S: rassicurazioni su priorità coltivazioni sulla produzione energetica

Devono essere tutelate le produzioni agroalimentari eccellenza del made in Italy, dando certezze e chiarezze agli agricoltori che non possono lavorare con la perenne spada di Damocle del possibile esproprio del proprio principale mezzo produttivo, ossia il terreno.

“Ringrazio il ministro Patuanelli per le rassicurazioni e l’impegno ribadito oggi nell’Aula di Montecitorio sulla preservazione del suolo agricolo che rappresenta una priorità del Governo, nonostante i timori che permangono sui possibili espropri dei terreni alla luce delle novità normative inserite nell’articolo 18 del Dl Governance che rende di pubblica utilità gli impianti fotovoltaici”. Lo dichiara il deputato Luciano Cadeddu, esponente M5S in commissione Agricoltura, a margine del question time svolto alla Camera dei deputati a cui ha risposto il ministro per le Politiche Agricole, Stefano Patuanelli.

“Dobbiamo tutelare le produzioni agroalimentari – aggiungono -, eccellenza del made in Italy, dando certezze e chiarezze agli agricoltori che non possono lavorare con la perenne spada di Damocle del possibile esproprio del proprio principale mezzo produttivo, ossia il terreno. L’agricoltura è certamente pronta a fare la sua parte per la transizione ecologica sia dal punto di vista del miglioramento dell’impatto dei processi produttivi sia per la produzione energetica, anche con l’utilizzo di pannelli fotovoltaici, ma, proprio per questo, è necessario che vengano emanate quanto prima, come ribadito dallo stesso ministro Patuanelli, le linee guida che il Mipaaf sta elaborando con il Crea, l’ente di ricerca ministeriale, affinché si dia avvio ad un sano connubio tra impianti fotovoltaici e produzioni sui terreni agricoli”.

“Ci auguriamo che il Governo intervenga in maniera tempestiva così da permettere all’Italia di raggiungere gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) nei tempi prestabiliti senza pregiudicare il comparto primario nazionale” conclude.

advertisement