Ultimi 2 appuntamenti per “Pensieri e parole: libri e film all’Asinara”

Pensieri e parole: libri e film all'Asinara arena fornelli

Ultimi appuntamenti del festival “Pensieri e parole: libri e  film all’Asinara”.

Dopo oltre 2 mesi di eventi disseminati nelle arene di Porto Torres, Sassari, Alghero  e la 2 giorni nell’isola parco chiude, con un bilancio nettamente positivo, la XVI edizione nel’ arena “il ponte” di Porto Torres.

 

“Per tutti quelli che organizzano cultura e spettacolo – dice il direttore artistico del festival Sante Maurizi è stato bello e “tonificante” incontrare nuovamente il pubblico dopo la fase più difficile della pandemia. Le ragionevoli misure adottate sono state accolte dagli spettatori positivamente e responsabilmente. Per noi – oltre ad aver realizzato diversi appuntamenti fra Porto Torres, Sassari e Alghero – è stato importante tornare sull’isola dell’Asinara, rinsaldando una partnership, decisiva anche per i progetti futuri, con il Parco Nazionale, il Comune di Porto Torres e la Conservatoria delle Coste. Nelle prossime edizioni vogliamo riuscire ad ampliare la sezione dedicata all’ambiente e alla crisi climatica, seguendo l’idea lanciata dall’Unesco con lo slogan “Changing minds, not the climate”: dobbiamo cambiare il nostro modo di pensare. Il cinema, la letteratura, tutte le arti sono decisive in tal senso”. 

advertisement

Mercoledì 1 settembre alle 19 Franco Satta presenta con l’autore Vindice Lecis il libro “La conquista” Codaghes ) per lasciare poi spazio al cinema alle 21 con “Il Traditore” (2019) di Marco Bellocchio .Nel film  le vicende del criminale Tommaso Buscetta, primo pentito di mafia, che consentì ai giudici Falcone e Borsellino di comprendere l’organizzazione di Cosa Nostra e di portarne i capi in tribunale. “Il Traditore” presentato al Festival di Cannes, fu accolto da dodici minuti di applausi . ha vinto 7 nastri d’argento tra cui miglior film, regia, attore protagonista; 2 Globi d’oro e 6 David di Donatello. 

“La conquista” di Vindice Lecis è un romanzo carico di storie, ricco di azione e dubbi, in cui ideali e aspirazioni si infrangono sui cinici intrighi di una guerra che ha cambiato per sempre il destino della Sardegna. Sullo sfondo degli avvenimenti che portarono il regno d´Aragona alla conquista della Sardegna, palpitano le vicende umane di personaggi che intrecciano le loro esistenze nello scenario incandescente della guerra.

Giovedì 2 settembre alle 19 Silvia Sanna presenterà “L’armatura dell’educatore” insieme all’autrice Patrizia Virgilio.

Alle 21 il festival si concluderà con la proiezione del film “Green Book” di Peter Farrell.

Info & Prenotazioni: 334 8185240

 

Il Festival  è organizzato da “Cinearena” con il sostegno di: Parco Nazionale dell’Asinara, Comune di Porto Torres, Ministero per le Attività Culturali, Assessorato allo Spettacolo della Regione Sardegna, Partner: Moderno Cityplex, Librerie Koinè.