Rocce Rosse Blues: concerto di Marcello Peghin sul Trenino Verde

Rocce Rosse Blues Marcello Peghin Trenino Verde

C’è un battito irresistibile che accende il cuore di Rocce Rosse Blues ogni volta che il festival sale sul Trenino Verde della Sardegna:

ritmo e improvvisazione, blue note, poliritmia, ci trascina in un viaggio nel jazz che sulle strade ferrate dell’Ogliastra celebra i suoi strumenti onnipresenti in tutte le culture musicali del pianeta, in ogni genere e stile.

Così anche quest’anno, una nuova invasione musicale incombe su Rocce Rosse Blues nell’edizione del 2021: dopo il blues di Moses nel viaggio in treno targato 2020, quest’anno la navigazione “per le alte vette” della XXX edizione si avventura fra i flutti del jazz per attraversare il vasto arcipelago delle percussioni.

Domenica 8 agosto dalle 8.00 fino al tardo pomeriggio sarà la chitarra nelle mani di Marcello Peghin ad accompagnare il viaggio con una giornata del Festival a bordo del Trenino Verde della Sardegna in collaborazione con Arst, sulle rotaie dell’antica ferrovia.

Cornice dell’evento il porto di Arbatax, le colline ogliastrine, gli argini del lago di Santa Lucia e i monti del Gennargentu fino alla stazione di Gairo Taquisara da cui ripartire poi alla scoperta di un altro palcoscenico quello di Osini Vecchio e del Museo a Cielo Aperto di Maria Lai a Ulassai. Zigzagando fra le geografie della strada ferrata e della musica, il Festival Rocce Rosse Blues sarà nuovamente il punto di incontro fra culture e artisti, tra esplosioni, sussulti, palpiti con cuore, urgenza e creatività questa volta nel segno del jazz.

advertisement

Il porto di partenza è, fisicamente e idealmente, la stazione di Arbatax a bordo il compositore e arrangiatore Marcello Peghin chitarrista conosciuto ed apprezzato tanto nell’ambito della musica colta come nella musica improvvisata. Le sue chitarre incontrano un appuntamento ormai tradizionale del Festival: il concerto ferroviario, che accompagnerà il pubblico con un percorso musicale e gastronomico grazie alle stazioni curate dall’Info Point Sardegna. Tra gli incontri del percorso lungo 62 km il tour pomeridiano nei vecchi borghi della Valle del Pardu e le opere di Maria Lai.

Lunedì 23, Marcello Peghin, sarà nel cuore dell’Anglona per Musica sulle Bocche, si torna nei territori dell’entroterra a Laerru alle 18.30 alla stazione l’appuntamento con il chitarrista. Laerru meta turistica che unisce la presenza di numerosi e interessanti siti archeologici alla natura rigogliosa, ricca di fonti e grotte, una foresta pietrificata e una particolarissima produzione artigianale legata alla lavorazione della radica nota in tutto il mondo.

Biografia

Marcello Peghin, suona chitarra acustica classica a 6 e 10 corde, chitarra elettrica con Live electronics. Compositore e arrangiatore, è nato a Lecce, ma praticamente è vissuto sin dalla nascita ad Alghero. La sua carriera scorre parallelamente a quella di Enzo Favata, con cui suona dal 1987 ed è anche coautore di molte musiche delle sue produzioni. È uno specialista del linguaggio chitarristico, tanto da dividersi tra le produzioni moderne con Favata e le esecuzioni del repertorio classico antico, sua grande passione. Diplomato in chitarra classica, predilige lo studio del repertorio di Joahan Sebastian Bach. Ha realizzato una speciale trascrizione per chitarra delle Variazioni Goldberg, di cui è esecutore

PROGRAMMA 8 AGOSTO 2021

Ore 8:00
Partenza in treno dalla stazione di Arbatax
CONCERTI A BORDO CON L’ARTISTA: Marcello Peghin

lungo la tratta
Sosta alla stazione di Elini (ca. 20′); Sosta alla stazione di Lanusei (ca. 15′)

Ore 12:00
Arrivo alla stazione di Gairo Taquisara

Pranzo tipico al ristorante “Asfodelo”

Nel pomeriggio
Transfert in bus (a disposizione dei soli ospiti prenotati) per tour e visita guidata ad Osini Vecchio e Ulassai: antico borgo di Osini e Museo a cielo aperto di Ulassai, sede di questa XXX edizione del Festival

Ore 19:00 circa
rientro in bus ad Arbatax

Menù pranzo:

Antipasto misto di terra
Culurgiones
Malloreddus
Pecora al Cannonau
Patate al Rosmarino
Dolci tipici
1/2 lt di vino, Acqua, Caffè (bibite escluse)

TARIFFE: € 50 adulti – € 30 bambini (4-7 anni compresi) – infanti (0-3) gratis (non hanno diritto al posto a sedere in treno e sul bus) la tariffa comprende: viaggio in treno all’andata e ritorno in bus, pranzo, visite guidate e transfert vari, concerto sul treno.

***posti limitati è obbligatoria la prenotazione 

 E’ obbligatorio l’uso della mascherina secondo decreto.