Oristano, 7 nuovi alloggi residenziali

DCIM100MEDIADJI_0485.JPG

La Giunta Lutzu, su proposta degli Assessori all’Urbanistica, alle Politiche della casa e ai Lavori pubblici Gianfranco Licheri, Carmen Murru e Francesco Pinna,  ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di sette alloggi di edilizia residenziale pubblica nell’area tra via Olbia e via La Maddalena che ospita gli ex laboratori dell’I.S.O.L.A.

L’intervento da 879 mila euro rientra nell’ambito del programma per la riqualificazione urbana Oristano est e interessa un’area di 2000 metri quadrati ricompresa tra la via Olbia e la via La Maddalena. Attualmente sull’area insiste un rudere di circa 460 metri quadrati oltre alle fondazioni di un fabbricato precedentemente demolito e a un piazzale pavimentato. Il progetto prevede anche la bonifica e lo smaltimento del cemento amianto presenti sia in cumuli di lastre frantumate sia sparso in un’area di circa 250 mq sotto forma di frammenti.

La proposta progettuale intende proporre la riqualificazione e la rifunzionalizzazione dell’area Ex ISOLA con la cura di un’opera pubblica che ha come primo obiettivo un intervento non speculativo, ma sostenibile socialmente, paesaggisticamente ed economicamente, cercando una ricucitura del tessuto esistente favorendo l’integrazione degli abitanti con il contesto sociale del quartiere.

advertisement

Si tratta di un importante intervento che consentirà di riqualificare un’area compromessa e nel contempo, dopo la demolizione dei fabbricati esistenti, di realizzare 7 nuove unità abitative indipendenti con uno o due piani fuori terra che consentiranno di dare una risposta concreta alla esigenza di alloggi di edilizia residenziale pubblica di cui tanto bisogno si avverte in città” spiega il Sindaco Andrea Lutzu.

Le 7 unità abitative saranno indipendenti e saranno realizzate secondo tipologie di costruzione differenti: una da 60 metri quadri lordi per accogliere nuclei familiari composti da 1 o 2 persone e una da 102 metri quadri lordi per nuclei da 3 o 4 persone, con possibilità di utilizzo di una delle tipologie anche da persone con ridotte capacità motorie che utilizzano la sedia a ruote – spiegano gli assessori all’Urbanistica, alle Politiche della casa e ai Lavori pubblici Gianfranco Licheri, Carmen Murru e Francesco Pinna -. Il progetto nella sua interezza prevede un investimento complessivo di un milione 285 mila euro ed è suddiviso in 3 stralci funzionali. In questa fase si interviene con un primo stralcio esecutivo da 879 mila euro che prevede le demolizioni, la bonifica dall’amianto, la realizzazione delle prime 5 unità immobiliari, 4 sulla via La Maddalena e 1 sulla via Olbia. Con il secondo lotto saranno costruite le ultime due unità in via Olbia. Infine, con il terzo lotto sarà realizzato lo spazio pubblico”.