Il “Boss dei Van Gogh” faceva il pasha a Dubai

Il noto Boss e pericoloso latitante è stato arrestato lo scorso 4 Agosto, ma solo oggi se ne è avuta notizia

Italiano trafficante di droga e pericoloso latitante è stato arrestato a Dubai

È stato arrestato a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, lo scorso 4 agosto, il narcotrafficante Raffaele Imperiale, considerato uno dei latitanti più pericolosi e da tempo ritenuto protagonista del traffico internazionale di stupefacenti e del riciclaggio di denaro.

L’arresto è avvenuto nell’ambito di indagini coordinate dalla Procura di Napoli e condotte dal Gico di Napoli e dalla Squadra Mobile della Questura, con il supporto dei Servizi Centrali della Guardia di Finanza e della Polizia di Stato. Imperiale è collocato ai primi posti dell’elenco dei latitanti di massima pericolosità della Direzione Centrale della Polizia Criminale. È noto anche come «il boss dei Van Gogh»: in uno dei suoi covi, infatti, vennero trovati due dipinti del pittore olandese acquistati sul mercato nero. L’arresto è stato compiuto materialmente il 4 agosto scorso ma solo oggi se ne è avuta notizia.