Coldiretti Oristano e incendi

Accolte le richieste di Coldiretti nel DL sostegni bis
Accolte le richieste di Coldiretti nel DL sostegni bis
Ora l’ emergenza non è più l’alimentazione del bestiame ma la messa in  sicurezza delle  aree colpite, sottolineano dalla Coldiretti Oristano.La macchina della solidarietà targata Coldiretti ha lavorato a pieno ritmo.      Si può asserire che l’emergenza alimentare del bestiame è stata superata. Tutte le aziende agricole distrutte o gravemente compromesse dagli incendi hanno ricevuto aiuti per l’ alimentazione  degli animali per  superare  le difficoltà  dei prossimi mesi.  La macchina della solidarietà ha infatti dato una grande prova di generosità, da tutta la Sardegna sono arrivati innumerevoli  e  concreti aiuti.Ringraziamo di cuore tutti coloro che ci sono stati vicini  con importanti donazioni, frutto di una notevole e sorprendente generosità  – affermano Antonello Inzis presidente Coldiretti Cuglieri, Giuseppe Cottino presidente   Coldiretti Tresnuraghes, Antonio Obinu Presidente Coldiretti Scano Montiferro e Giommaria Scano  Presidente Coldiretti Santu Lussurgiu  –    di fatto hanno attenuato la prima urgenza: l’emergenza nella alimentazione degli animali. Anche grazie alla cabina di regia Coldiretti che ha coordinato e concordato gli aiuti, facendoli arrivare direttamente  nelle aziende, oggi il problema pare  trovare soluzione. Ancora tutta da  affrontare invece l’ altra urgenza  –  evidenziano i dirigenti territoriali –   il ripristino dei fabbricati danneggiati dalla furia del fuoco e la messa in sicurezza delle aree bruciate.Ci piace sottolineare la grande solidarietà ricevuta verso il modo delle campagne   – affermano  Giovanni Murru ed Emanuele Spanò  Presidente e Direttore Coldiretti Oristano  –   e le tante sinergie che si sono costituite con enti e associazioni, come La Croce Rossa Italiana  che ha supportato le azioni di aiuto mettendo a disposizione di Coldiretti Oristano uomini e mezzi per il trasporto di foraggio e beni generici. Un impegno che si è potuto realizzare grazie alla sensibilità del presidente Regionale della Croce rossa italiana Sergio Piredda.Il centro di coordinamento Coldiretti Oristano, attivo dai primi giorni di emergenza  (oristano@coldiretti.it –  3202894239) –  concludono Murru e Spanò –  resterà operativo anche nelle prossime settimane. Settimane   che tuttavia  saranno necessarie per razionalizzare non tanto gli aiuti futuri ma la grande mole di  risorse  arrivate e che continuano ad arrivare in questi giorni.