Codici: scatta la diffida per Dazn, rimborso agli abbonati

codici

Torna la Serie A e tornano i timori per possibili disservizi nella trasmissione delle partite targate Dazn.

La prima giornata del massimo campionato di calcio nazionale è stata segnata infatti da disservizi e proteste, e dopo le giustificazioni dell’azienda ora la parola passa al campo.

Nel frattempo, l’associazione Codici sta portando avanti l’iniziativa avviata per ottenere il rimborso degli abbonati danneggiati.

“Abbiamo inviato una diffida a Dazn – dichiara Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e stiamo continuando a raccogliere le segnalazioni dei consumatori che hanno avuto problemi nella visualizzazione delle partite della prima giornata. L’intervento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che ha assicurato la massima attenzione sul servizio offerto dalla piattaforma streaming, è senz’altro un segnale positivo, mentre siamo rimasti perplessi nel leggere le dichiarazioni dell’azienda, che ha parlato di un momento fisiologico di assestamento.

Se era tutto previsto, come in sostanza lascia intendere Dazn, ci chiediamo allora perché gli abbonati non sono stati avvisati in anticipo, spiegandogli che si sarebbero potuti verificare degli inconvenienti tecnici, e perché non sono state previste delle forme di rimborso in caso di disservizi. Le promesse e gli impegni sinceramente li lasciamo alla pubblicità, preferiamo guardare i fatti ed i fatti parlano di problemi nella trasmissione di alcune partite della prima giornata, per i quali riteniamo doveroso il rimborso degli abbonati. Ci auguriamo che il nuovo turno di campionato si svolga senza inconvenienti. Ovviamente monitoreremo la situazione ed invitiamo i consumatori a segnalarci eventuali problemi, che porteremo all’attenzione di Dazn”.

In caso di problemi nella visualizzazione delle partite trasmesse da Dazn è possibile rivolgersi a Codici, che ha avviato un’azione finalizzata ad ottenere il rimborso per il disservizio subito.

advertisement

È possibile contattare l’associazione tramite l’indirizzo email: segreteria.sportello@codici.org oppure il numero telefonico 06.55.71.996.