Assessorato regionale all’agricoltura paralizzato nell’operatività

Assessorato regionale all'agricoltura

Tore Piana EPI Sardegna- assessorato regionale all’agricoltura semi paralizzato nella sua operatività- dal 1 Giugno manca il capo di gabinetto e dal 6 Giugno il direttore regionale – sempre a giugno sono andati in pensione numerosi funzionari. 437 milioni del PSR ponte 2021/2022 aspettano di essere spesi. Fatto che riteniamo gravissimo e politicamente inconcepibile in un momento di emergenza economica con incendi, blue tongue, spendita dei 427 milioni PSR ponte 21/22, tracciabilità produzioni latte e formaggi, i dubbi sulla capacità gestionale politica.

La situazione venutasi a creare all’interno dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura , uno dei più importanti assessorati nell’economia  Sarda ( da mesi senza il capo di gabinetto e da mesi senza il direttore generale) appare inverosimile e a volte ci lascia basiti, amareggiati e increduli, come movimento politico, sono parole durissime quelle del coordinatore regionale di EpI Sardegna ( movimento politico che alle regionali aveva presentato proprie liste nella coalizione di Crishian Solinas.

Appare ingiustificato da qualsiasi giustificazione che un assessorato importantissimo come quello dell’Agricoltura in Sardegna, venga lasciato , anzi decapitato nella indifferenza totale dalla guida del Capo di Gabinetto e del Direttore Generale, il primo da notizie raccolte negli ambienti politici, ha rassegnato le dimissioni dal 1 Giugno lasciando vacante l’importante ruolo, mentre il Direttore Generale ha lasciato l’incarico dal 6 Giugno perché andato in pensione, sostituito provvisoriamente per 90 giorni dal Facente funzioni Dottor Gianni Ibba( persona che personalmente stimo) ma che non è il Direttore Generale.

advertisement

Inoltre ad aggravare la situazione risulta che nel mese di Giugno sono numerosi i funzionari che mancano all’attività dell’Assessorato, perché con quota cento hanno maturato la pensione. A soffrire di questa situazione inoltre anche lo Staff Assessoriale. Una situazione gravissima che in questo periodo di emergenza sia dal COVID sia dagli Incendi sia dalle Cavallette, sia dalla Blue Tongue , sia dalla Agalassia Contagiosa non trova giustificazioni. Ad aggravare la situazione vi è inoltre  il grave rallentamento o meglio blocco della spendita dei 437 milioni( fermi nelle casse della Regione)  derivanti dal PSR Sardegna 2021 e 2022 cosiddetto ponte, che tutti gli agricoltori Sardi aspettano e che ancora, grazie alla lentezza tutta Sarda, non sono spesi o impegnati.

Fatto anche questo ingiustificabile, continua Tore Piana. Negli ultimi 20 anni non avevo mai assistito a una situazione cosi disastrosa,” qualcuno dovrà assumersi le piene responsabilità di questa situazione. Questo mio intervento, continua Piana, non deve essere assolutamente visto come un attacco fazioso ma contribuire per far mettere in atto miglioramenti”.

Se fosse necessario conclude Tore Piana e se la situazione non si dovesse sbloccare in tempi rapidi, mi metterò alla testa di un comitato di protesta per favorire lo sblocco dei finanziamenti e rendere efficiente l’assessorato regionale all’agricoltura, conclude Tore Piana.