Piana(Csa): preoccupato per diffusione Cannabis Sativa in Sardegna

Il presidente del Centro Studi Agricoli, Tore Piana, si dichiara fortemente preoccupato della situazione in cui si sta sviluppando la coltivazione e commercializzazione della Cannabis Sativa in Sardegna.

Secondo il Report preparato e diffuso nei giorni scorsi, dal CSA, in Sardegna sono 1300 gli ettari coltivati nel 2021 e circa 1400 i coltivatori coinvolti.

Coltivazioni, afferma Piana, che a Settembre si arriverà alla raccolta delle produzioni,  con tutte le interpretazioni che il quadro legislativo poco chiaro, lascia al settore. Leggiamo ormai quasi quotidianamente di denunce, sequestri e altro, il fenomeno va messo sotto controllo e non si può più far finta che non esista. Così come non possiamo lasciare nel pieno stato di incertezza chi vuole coltivare e produrre nel rispetto delle Leggi, continua Tore Piana. Ecco perché la Regione Sardegna ed in particolare l’Assessore regionale all’Agricoltura deve in tempi brevissimi, organizzare una conferenza di servizi, chiamando a raccolta, tecnici regionali delle Agenzie Agricole, Organizzazioni di Categoria, Forze di Polizia, Rappresentanti della Magistratura, Forze Politiche Regionali e Nazionali, per capire e cercare una soluzione a chi oggi in Sardegna ha impiantato produzioni di Cannabis.