Notti d’estate a S Giovanni – Presentazione del libro “Montagne e foreste della Sardegna” di Domenico Ruiu

Nella piazza centrale di San Giovanni di Sinis, Pratza ‘e sa festa, a cura dell’Associazione TZUR, mercoledì 4 agosto, con inizio alle 21,30 si terrà il terzo evento della manifestazione “Notti d’estate a San Giovanni” con la presentazione del libro di Domenico Ruiu “Montagne e foreste della Sardegna”.TZUR – San Giovanni di Sinis è un’associazione culturale senza scopo di lucro nata nell’agosto del 2007 e conoscendo bene necessità e opportunità del luogo, si è posta l’obiettivo di contribuire attivamente alla realizzazione di un vero progetto di sviluppo di San Giovanni di Sinis e del suo territorio, che vede come un sistema unitario in cui la borgata si relaziona con il mare aperto e il mare del golfo, le aree umide, Tharros, la torre, le spiagge, Capo San Marco e la sua macchia: luogo di straordinario pregio naturalistico e storico.L’Associazione ha per oggetto la costituzione di una organizzazione comune per la promozione e lo sviluppo del territorio in relazione a fini culturali, turistici, paesistico-ambientali e comunicazionali, attraverso iniziative e manifestazioni che ripropongano i valori della cultura del territorio con uno sguardo sempre teso verso la condivisione e la diffusione della conoscenza degli stessi.Nei 14 anni di attività Tzur ha promosso e realizzato circa 160 eventi di varia natura, da serate culturali atte a raccontare la storia di questa territorio (es. convegni con noti archeologi ed esperti), a degustazioni dei pregevoli prodotti locali, a pomeriggi di laboratori didattici per i bambini (oltre 200 i bambini coinvolti) e ad attività sportive (es. Un mare di sport).Il programma degli eventi culturali, delineato dall’associazione Tzur per l’estate 2021, nella sua rassegna annuale Notti d’estate a San Giovanni, si svolgerà attraverso vari appuntamenti.Il tema scelto per la manifestazione di quest’anno è la narrazione degli aspetti diversi del tempo: Il tempo antico e presente che l’archeologia congiunge e disvela; il tempo lento e costante e fluente della tradizione ancestrale attraverso il racconto orale dei riti e delle cure popolari; il tempo costante e apparentemente immobile della natura mostrato da una lente cangiante e il tempo che si incunea sulla pelle e ne canta la vita.Tutte le manifestazioni di Tzur negli anni sono state sempre patrocinate dal Comune di Cabras e in cooperazione con l’Area marina protetta e associazioni locali di livello tra cui si pone l’accento su Seascout.Degno di nota è che da quest’anno le attività di Tzur saranno in collaborazione con il FAI – Fondo Ambiente Italiano.Domenico Ruiu, uno dei maggiori fotografi naturalistici e profondo cultore e conoscitore del territorio della Sardegna, racconterà l’esperienza che ha vissuto, la sua visione e la costruzione del lavoro fotografico, che hanno portato alla creazione di un’opera unica nel panorama letterario naturalistico.Nei rilievi della Sardegna, tra i gioielli montani più antichi d’Europa, il lento lavorio dell’acqua e del vento ha modellato ogni roccia, dando vita a scenari straordinari di una bellezza rara e selvaggia. In questa grande varietà di paesaggi, sono custodite specie uniche al mondo: piante e animali esclusivi di questi luoghi impervi.Dalle alture costiere del grifone alle terre del cervo sardo e del muflone, lo sguardo del fotografo racconta l’anima delle montagne sarde, accompagnando il lettore alla conoscenza di uno scrigno di biodiversità unico e irripetibile. La struttura particolare della presentazione e le letture di parti del volume, permetteranno di entrare nell’opera ed esserne avvolti.Accesso gratuito, ma posti limitati, per questo la prenotazione è caldamente consigliata, in modo da avere la certezza del posto, perché al raggiungimento del numero stabilito, non sarà più possibile l’accesso. Per prenotarsi, inviare email a tzursangiovannisinis@gmail.com Saranno seguite tutte le prescrizioni vigenti dalla normativa anticovid.