La Maddalena: continuano le serate in piazza contro l’uso di droga

Dopo soli 7 giorni, a La Maddalena, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, tornano in piazza per far conoscere gli effetti devastanti causati dagli stupefacenti

contro tutte le droghe

Dopo soli 7 giorni, a La Maddalena, i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, tornano in piazza per far conoscere gli effetti devastanti causati dagli stupefacenti. Intenzionati a garantire vacanze sicure ai concittadini e ai turisti, i volontari metteranno centinaia di libretti informativi gratuiti a disposizione dei passanti in piazza Garibaldi nella serata di sabato 10 luglio. Il gazebo dei volontari riceverà qualsiasi richiesta di aiuto e informazione per avere qualsiasi informazione su come conoscere al meglio i pericoli legati alla droga

I danni provocati dagli stupefacenti occupano quasi giornalmente gli spazi dei notiziari e resta sconosciuto alla maggior parte delle persone quanto spazio e vita tolgano agli stessi consumatori e rispettive famiglie. Ciò che sembra arrivare secondo rispetto agli spacciatori, è l’informazione riguardo quanto la droga possa far affondare una persona. E’ per questo che le iniziative stanno continuando con costanza.

advertisement

“L’arma più efficace nella guerra contro la droga è l’educazione” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Non c’è educazione che possa avvenire senza le corrette informazioni e non c’è educazione che possa avvenire senza l’impegno di persone mature che vogliano davvero far conoscere gli effetti degli stupefacenti. Per questo motivo i materiali distribuiti dai volontari sono apprezzati anche da chi non è coinvolto nel mondo della droga in quanto tutti vogliono veder cessare il consumo di droga, tutti vogliono contribuire a che non se ne senta più parlare e con gli strumenti corretti possono farlo. Tutti, ad eccezione di spacciatori e persone interessate all’intontimento dei giovani, vogliono una società libera dalla droga.