Incendi: Mura (Pd), accertare responsabilità politiche

"Inasprire pene e potenziare presidi territoriali"

“Si accertino le responsabilità di questo immane disastro. Perché qui ci sono responsabilità individuali, dolose o colpose, ma non viene meno la responsabilità politica sia rispetto alla gestione/organizzazione della macchina antincendio, sia rispetto alla prevenzione e manutenzione ordinaria. Una regione in cui l’incendio è la regola non può farsi sorprendere, nemmeno quando le proporzioni sono quelle che abbiamo visto stavolta”. Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera Romina Mura (Pd) a proposito degli incendi divampati nei giorni scorsi in Sardegna.
“Gli incendi in Sardegna sono fenomeno endemico – spiega Mura – tant’è che la nostra è un’isola in cui, ogni anno, il numero di incendi e di superficie che essi consumano è dieci volte maggiore rispetto ad altre regioni il cui pure il problema incendi è considerevole. E allora non si può nemmeno ipotizzare che la Giunta regionale non sia chiamata a rispondere. Qui sono accadute cose inaccettabili, come il comandante del corpo forestale cambiato in piena campagna antincendio”.
“Chiediamo un inasprimento delle pene e sanzioni – aggiunge Mura – per i comportamenti dolosi come per quelli colposi e omissivi. Vanno inoltre potenziati i presidi territoriali: quelli che intervengono durante le emergenze come quelli che vigilano il territorio e si occupano della manutenzione ordinaria. Anche i sindaci vanno messi nelle condizioni di concorrere alla manutenzione del territorio”.