I Tramonti di Porto Flavia: prossimo appuntamento il 1 agosto

Adalisa Castellaneta

Domenica 1 agosto proseguono gli appuntamenti con I Tramonti di Porto Flavia, i suggestivi concerti al calare del sole organizzati dall’associazione Anton Stadler davanti all’incantevole scenario dell’ex miniera di Porto Flavia, a Masua.

Alle 20,30, salirà sul palco il duo composto dalla talentuosa chitarrista Adalisa Castellaneta e dal rinomato flautista Lello Narcisi che proporrà una serata dal titolo “Toward the sea“: musiche da T. Tokimitsu a R. Schumann, da F. Schuber ad A. Piazzolla, sino all’omaggio a Nino Rota di A. Mastrandrea per un concerto interamente costruito sul potere evocativo della musica.

Nuove musiche e grandi classici insieme, Lieder senza parole e vecchie pellicole, senza immagini appaiono nitide e portano lontano l’orecchio e il cuore dell’ascoltatore.

Il costo del biglietto per ogni concerto è di 15 euro (ridotto 5 euro, per bambini sino ai 12 anni). La prenotazione è obbligatoria e può essere fatta esclusivamente online sul sito www.associazioneantonstadler.it

advertisement

E’ disponibile anche un servizio di navetta da Iglesias.

I Tramonti di Porto Flavia non è solo musica: prima del concerto è possibile partecipare a una visita guidata (info e prenotazioni al numero 0781 274507 e 348 3178065) curata dal Consorzio turistico per l’Iglesiente a un prezzo riservato solo al pubblico della rassegna.

I Tramonti di Porto Flavia è realizzato con il contributo di: Regione Sardegna- Assessorato della Pubblica istruzione, Comune di Iglesias, Fondazione di Sardegna, e grazie alla collaborazione di Iglesias Servizi, Iglesias Turismo, Consorzio turistico per l’Iglesiente e Cantine Aru.

 

ADALISA CASTELLANETA

Diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio di Musica “Niccolò Piccinni” di Bari, ha studiato con Stefano Grondona all’Accademia Musicale Pescarese, con José Tomás in Spagna e all’Accademia Spagnola di Belle Arti a Roma. È stata allieva di Oscar Ghiglia all’Accademia Chigiana.

Adalisa Castellaneta

La sua attività concertistica l’ha portata ad esibirsi in noti centri musicali in Italia e all’estero suonando per numerosi Festival, tra i quali: il Festival di Lubiana, l’International F. “Kiev Summer Music Evenings”, il F. “Arena di Verona”, F. della Valle d’Itria, F. Internazionale di Chitarra “Andrés Segovia” di Linares, F. Les Floraisons Musicales, F. di Toledo e Benicassim.

È spesso impegnata a collaborare come solista con orchestre tra cui l’Orchestra Nazionale della Radio di Bucarest, Mannheim Chamber Orchestra, i Solisti Aquilani, Kielce Philharmonic Orchestra (Polonia), l’Orchestra Filarmonica Nazionale di Chisinau (Moldavia) e l’Orchestra della Radiotelevisione di S. Pietroburgo, Orchestra Filarmonica di Odessa.

Per la RAI ha registrato musiche di Bach e Villa Lobos; in prima esecuzione assoluta ha inciso brani di Mauro, Emilia e Michele Giuliani, riscuotendo ampi consensi di critica.

Vincitrice del concorso nazionale a cattedra per l’insegnamento della chitarra nei Conservatori, è attualmente titolare della cattedra di chitarra classica presso il Conservatorio di Musica “Nino Rota” di Monopoli. È spesso invitata a tenere Masterclass in diversi centri musicali europei.

LELLO NARCISI

Diplomatosi con il massimo dei voti in Italia e in Svizzera, deve la sua formazione in particolare ai Maestri: A.Ragno, M.Ancillotti ed A.Oliva.

Lello Narcisi

Sin da giovane si dedica con passione all’insegnamento del flauto e della musica da camera, affiancando all’attività didattica una regolare attività concertistica in Italia e all’estero come solista e camerista. In tale ambito, ha collaborato con prime parti di orchestre e gruppi da camera tra i più importanti al mondo (Berliner Philharmoniker, La Scala, Santa Cecilia, Royal Concertgebow, Il Giardino Armonico ecc.).

Nel 2011 ha vinto il concorso come docente di flauto al Pre-College del Conservatorio della Svizzera Italiana e nel 2015 è stato scelto dal M°Andrea Oliva come suo assistente nei corsi Bachelor e Master.

Dal 2017 collabora regolarmente con il Colibrì Ensemble in qualità di primo flauto e solista.

Nel 2020, il suo disco insieme al Furibondo String Trio per Da Vinci Classics dedicato ai quartetti concertanti di Fiorillo, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento delle 5 Stelle dalla rivista specializzata MUSICA.

Suona uno strumento artigianale Mateki 14K all gold unico al mondo, nato dalla collaborazione tra Edi Savoldi e gli artigiani della Mateki. www.lellonarcisi.it