Abbanoa: valzer di nomine e lotta interna alla maggioranza bloccano il bilancio 2019

“I conflitti interni alla maggioranza in Consiglio regionale travolgono anche la partecipata Abbanoa, in cui ancora oggi non è stato approvato il Bilancio del 2019, proprio a causa del continuo valzer di nomine alle cariche societarie che ha portato a versioni completamente differenti del progetto di Bilancio. Il costo dei pareri legali richiesti in pochi mesi dal management della società – spiega Desirè Manca  – per addivenire, con un ritardo già assolutamente inaccettabile, alla predisposizione e all’approvazione della seconda versione del bilancio 2019 ammonta a circa 70 mila euro. Per di più, dopo questo ingente esborso, la relazione dello studio professionale incaricato da Egas ha sconfessato la correttezza della scelta di stralciare dal documento contabile i conguagli regolatori”.

“A regnare è l’incertezza assoluta – sottolinea la consigliera – in merito alla gestione della società con riferimento all’esercizio 2019, e appare ormai evidente lo spreco di denaro pubblico in nome di una guerra di potere ai danni dei cittadini sardi e la conseguente responsabilità degli amministratori che si sono avvicendati negli ultimi due anni”.

Questo l’intervento al centro di una interrogazione presentata dalla consigliera regionale del m5s Desirè Manca per chiedere al Presidente della Regione e all’Assessore regionale dei Lavori pubblici se siano a conoscenza delle problematiche relative ad Abbanoa e se non ritengano necessario e urgente intervenire per garantire, una volta per tutte, l’approvazione del bilancio 2019 della società.

advertisement

“Chiedo inoltre al Presidente Solinas – conclude la pentastellata – quali misure intenda adottare affinché la gestione della società, evidentemente in balìa dei traballanti equilibri politici che caratterizzano l’attuale maggioranza di governo regionale, sia, finalmente, caratterizzata dalla necessaria certezza e trasparenza”.