Sassari: visite urologiche gratuite il 26 giugno al Policlinico

Dottor Angelo Cafarelli - Villa Igea

SASSARI – Al Policlinico Sassarese sabato 26 giugno sono in programma visite urologiche gratuite.

Per la prima volta nella struttura di viale Italia 11 effettuerà le consulenze il dottor Angelo Cafarelli, direttore dell’Unità Operativa di Urologia Robotica e Mini-invasiva della Casa di Cura Villa Igea di Ancona.

Per aderire è obbligatoria la prenotazione tramite il sito www.eventbrite.it a questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-open-day-urologia-158578148511. I posti a disposizione sono 18 e saranno assegnati a seconda dell’ordine di arrivo delle iscrizioni.

Il dottor Cafarelli si occupa della diagnosi e del trattamento delle patologie urologiche sia di natura oncologica (tumori della vescica, della prostata, del rene) sia di altra origine (ipertrofia prostatica, calcolosi urinaria, incontinenza urinaria).

Cafarelli vanta un’esperienza di altissimo livello nel settore della Chirurgia Urologica Mini-Invasiva, in particolare nella chirurgia laparoscopica e robotica dei tumori maligni della prostata e del rene. Con oltre 1.200 interventi all’attivo, in questo ambito Cafarelli ha una casistica operatoria tra le più ampie in Italia, mentre nella chirurgia endoscopica ha eseguito oltre 1.500 interventi con il laser a olmio (Holep) per l’ipertrofia della prostata.

advertisement

La scelta del trattamento chirurgico mini-invasivo va valutata in funzione della gravità dei sintomi e del volume prostatico. “Per patologie con sintomi e volumi prostatici importanti – specifica Cafarelli – è necessario un intervento definitivo. Si tratta dell’enucleazione prostatica con laser a olmio. E’ una tecnica che comporta la perdita dell’eiaculazione nell’80% dei casi ma non della funzione erettile. E’ una metodica chirurgica riconosciuta a livello mondiale come la più efficace e sicura per la quale Villa Igea è uno dei principali centri di riferimento in Italia”.

Per i casi per casi lievi, moderati e gravi e per pazienti che non rispondono o non tollerano la terapia farmacologica e desiderano mantenere sia la funzione erettile che quella eiaculatoria è invece disponibile il trattamento con il Rezum. 

“Questa nuova tecnologia – aggiunge lo specialista – utilizza energia termica sotto forma di vapore acqueo, che viene iniettato attraverso l’uretra nella prostata con una procedura endoscopica non invasiva, della durata di 5-10 minuti, grazie all’utilizzo di una sonda di pochissimi millimetri di diametro. Molti i vantaggi per il paziente: la minima invasività, l’intervento in regime di Day Surgery (il paziente viene ricoverato la mattina e dimesso nel pomeriggio), la rapidità e la facilità di esecuzione oltre al mantenimento della funzione sessuale.

Con questa iniziativa Labor SpA intende sensibilizzare la cittadinanza sul tema delle patologie urologiche e sulle possibilità di cura grazie al coinvolgimento di un professionista di altissimo profilo che dirige un reparto d’eccellenza, quello di Villa Igea, una delle strutture che costituiscono il network sanitario del gruppo.