porto cervo racing

Porto Cervo Racing: il secondo round del Campionato Italiano Rally Terra al Rally Italia Sardegna

Per la scuderia Porto Cervo Racing la seconda prova del Campionato Italiano Rally Terra al Rally Italia Sardegna è stata una gara dal doppio volto.

L’equipaggio formato da Sandro Locci e Fabrizio Musu, a bordo della Peugeot 208 R2 (Colombi Racing Team) ha terminato la gara al ventiseiesimo posto assoluto e al sesto nella classe R2B. “Ci siamo divertiti tantissimo”, ha commentato il pilota Sandro Locci, “è stata una bella gara, peccato che quando siamo passati noi, il fondo delle prove speciali era dissestato, quindi non si poteva fare più di tanto, ma dove abbiamo potuto, siamo andati bene e, alla fine, abbiamo registrato dei bei risultati. Non correvo da due anni e questa è stata la mia seconda gara su terra, la prima esperienza è stata al Rally del Vermentino. Sono molto soddisfatto, oltre che per il risultato ottenuto, anche per l’ambiente sportivo che si è creato al parco assistenza. La prossima gara sarà il Rally del Parco Geominerario con Sergio Deiana alle note su una Peugeot 208 Rally 4 del Team Colombi, l’obiettivo è cercare di riprendere un po’ il ritmo. Ringrazio la mia famiglia, gli sponsor e il Team Colombi che mi ha fatto correre con una bellissima macchina”.

Soddisfatto anche il co-pilota Fabrizio Musu: “La gara è andata bene, abbiamo chiuso al 26° posto nella classifica assoluta e al sesto posto nella R2B, classe molto combattuta dove erano presenti tutti i ragazzi del Campionato Italiano Rally Junior. Siamo stati un po’ penalizzati in quanto la prova speciale Terranova è stata annullata a causa di diverse auto ferme sulla prova speciale e, con il tempo imposto, abbiamo perso qualche posizione nella classifica. Purtroppo dopo il passaggio delle Wrc, le prove speciali erano completamente distrutte, il fondo ormai non c’era più, ma in generale, la gara è andata bene, con Sandro c’è sempre un buon feeling e la macchina ha funzionato bene. Ringrazio la mia famiglia, gli amici e anticipo che la prossima gara sarà il Rally del Parco Geominerario con il pilota Angelo Balzano in R3”.

advertisement

porto cervo racing

Gara sfortunata invece per l’altro equipaggio Porto Cervo Racing che ha partecipato al Campionato Italiano Rally Terra: Fabrizio Schirru e Sergio Deiana, su Peugeot 208 Rally 4, sono stati costretti al ritiro. “Purtroppo la sfortuna è sempre stata al nostro fianco”, ha commentato il pilota Fabrizio Schirru, “nella prima speciale abbiamo forato e perso un bel po’ di minuti nel sostituire la gomma e, la seconda foratura l’abbiamo avuta nella stessa prova speciale, al secondo passaggio, poi nell’ultima prova speciale, sulla quale volevamo almeno provare a fare un buon scratch, abbiamo rotto un braccetto che, comunque, era già lesionato dalla prova precedente. Purtroppo non è stata una gara molto felice per noi, ma fa parte del nostro sport”.

“Abbiamo preparato la gara nel miglior modo possibile”, ha detto il co-pilota Sergio Deiana, “sulla prima prova speciale di Filigosu abbiamo forato, nella seconda prova è andato tutto bene e abbiamo chiuso al diciannovesimo posto assoluto. Purtroppo abbiamo forato anche nella ripetizione di Filigosu, abbiamo affrontato l’ultima prova speciale, ma a due chilometri dal termine, siamo stati costretti al ritiro. Ci dispiace perché tenevamo tantissimo a questa gara, volevamo portarla a termine per i tanti sacrifici che abbiamo fatto. Secondo me, la gara di Campionato Italiano Rally Terra merita ben altra visibilità, in quanto è una gara molto importante a livello nazionale e a livello regionale, soprattutto in Sardegna. Una gara con la titolarità per il Cirt, per me ha valore quanto il Mondiale e, una gara di questo livello, va corsa in un secondo momento, non insieme al Mondiale, in quanto ha bisogno di tanta visibilità e merita veramente. Ringraziamo la Baldon Rally per averci messo a disposizione una vettura perfetta. A fine giugno parteciperò al Rally del Parco Geominerario con Sandro Locci, mentre i prossimi impegni agonistici con Fabrizio Schirru saranno il Rally del Vermentino e il Liburna Terra. Ringraziamo la Porto Cervo Racing, gli sponsor che supportano il nostro progetto sportivo, la Hyla, Sanitàre, Futur solution, Bio e Salute, Dueffe costruzioni generali, Gimar, Arra I Sapori d’Ogliastra e, inoltre, in particolare, il gruppo Motorsport di Arzana per il sostegno ricevuto”.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito della Scuderia all’indirizzo https://www.portocervoracing.it oppure le pagine Social Facebook, Instagram, Twitter e Youtube.