La verità sulla droga a Nuoro: liberare gli schiavi degli stupefacenti

Sono state oltre 150 le persone a cui l'informazione è stata garantita.

droga

La verità sulla droga a Nuoro: liberare gli schiavi degli stupefacenti

La serata di mercoledì 9 giugno ha visto i volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga impegnati in un’ennesima iniziativa di diffusione delle corrette informazioni sugli effetti degli stupefacenti. Sono state oltre 150 le persone a cui l’informazione è stata garantita.

Dagli effetti immediati a quelli a lungo termine, la droga provoca sempre disagi dei quali ogni consumatore non si può esimere. D’esempio è stata la testimonianza di una persona che ha detto di darsi da fare nel fare in modo che i ragazzi non assumano alcuna droga, nemmeno le classiche canne: “da ragazza ho fatto ampiamente uso di marijuana e ne sono rimasta schiava per anni in quanto l’illusione di benessere che avevo mi ha portato ad esserne del tutto dipendente”. La schiavitù imposta da una sostanza come la droga è ciò che accompagna ogni singolo consumatore di droga.

Non solo, come disse L. Ron Hubbard, “le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere”. Purtroppo è comune che i consumatori, a causa della schiavitù dalla droga, abbiano circoscritto le proprie conoscenze al cerchio di persone che come loro erano vittime della stessa schiavitù ed hanno finito per perdere le vere amicizie e relazioni interpersonali. Tutti noi vogliamo la libertà e certamente questa non è raggiungibile se non si conosce la verità sulla droga e non si è liberi dalla stessa.

advertisement