Inchiesta sulla strage del Moby Prince

Strage del Moby Prince

E’ ufficiale! La commissione parlamentare di inchiesta sulla strage  del Moby Prince, votata quasi all’unanimità dalla Camera dei Deputati,  dopo oltre 30 anni dalla strage è pronta a partire. Infatti, con la  elezione dell’ufficio di Presidenza, avvenuta mercoledì 23 giugno,   iniziano ufficialmente i lavori.

Molto ha fatto la precedente commissione presieduta dall’ex Senatore  Silvio Lai, una base solida di partenza che ha scardinato le verità  processuali; tanto deve fare l’attuale commissione, il cui testimone  della presidenza è passato all’’Onorevole Andrea Romano, che ha deciso  di prendere sulle sue spalle, insieme ai venti membri nominati gli  oneri di un lavoro difficile, ma anche appassionato perché portato  avanti con il cuore.

L’Onorevole Andrea Romano, e tutti i Deputati che lavoreranno, avranno  degli obbiettivi ben precisi che serviranno a finire di comporre il  puzzle, già in parte ricostruito. Sappiano dalle loro parole che hanno  una forza e una tenacia e che cercheranno per quanto possibile di  giungere ad una verità quanto più reale.

advertisement

Noi familiari, che da quella maledetta notte del 10 aprile 1991  lottiamo tutti giorni per la verità e la giustizia sul Moby Prince,  plaudiamo con forza a questa nuova iniziativa politica.
Ci rendiamo benissimo conto che il percorso sarà difficile, lo abbiamo  sperimentato sulla nostra pelle, ma abbiamo finalmente una reale  speranza che si arrivi alla fine. Una speranza che dedichiamo ai  nostri cari morti in un modo orrendo, ai familiari che nel frattempo  sono scomparsi, al nostro caro Loris Rispoli che sta combattendo per  riprendersi la sua vita e stare vicino a noi. Seguiremo costantemente il lavoro della neo-commissione, non faremo  sconti a nessuno, ma saremo presenti in ogni momento per dare il  nostro contributo, se servirà.