Fine mandato per il sindaco di Bitti Giuseppe Ciccolini

Si è concluso questo fine settimana il mandato triennale da presidente dell'Unione dei Comuni del Mont'Albo per il sindaco di Bitti Giuseppe Ciccolini.

"Grazie a chi ci ha aiutato": così il sindaco di Bitti

Siniscola, 14 giugno 2021 – Si è concluso questo fine settimana il mandato triennale da presidente dell’Unione dei Comuni del Mont’Albo per il sindaco di Bitti Giuseppe Ciccolini. Al suo posto, grazie a un’azione unitaria promossa come ultimo atto politico, arrivano il primo cittadino di Posada, Salvatore Ruiu, e come vicepresidente, con delega al progetto dell’Eistein Telescope, il sindaco di Lula, Mario Calia. 

 

Bilancio fine mandato. È stato un bilancio all’insegna della spendita delle risorse e della programmazione di diversi interventi sui territori. Un risultato di azioni che hanno permesso all’Unione di posizionarsi al primo posto in Sardegna sulla spesa e sullo stato di avanzamento dei procedimenti, con oltre 11 milioni di euro di fondi del piano di sviluppo territoriale. Tra i tanti interventi avviati e conclusi ci sono quelli dedicati all’archeologica, fra scavi e realizzazione di centri servizi e accoglienza per i visitatori, con circa un milione di euro spesi nei siti di San Efis (Orune), Romanzesu (Bitti) e del nuraghe di San Pietro (Torpè). A un buon livello di avanzamento si trovano anche gli interventi sulle piste ciclabili nei comuni costieri della Baronia. Mentre, fra le aggiudicazioni di nuovi lavori, è bene ricordare il miglioramento del museo multimediale del Canto a tenore di Bitti e il recupero della Casa del Conte di Posada.

advertisement

 

 

Ciccolini. “È stata certamente un’esperienza molto formativa ed esaltante soprattutto sul piano della straordinaria collaborazione con i tanti amministratori della nostra Unione dei Comuni”. Così Ciccolini che ha aggiunto: “In questo mandato è stata resa completamente operativa la Centrale unica di committenza, ossia una stazione appaltante a servizio di tutti i comuni, che sta gestendo procedimenti molto importanti come la raccolta dei rifiuti nei territori di Bitti, Onanì, Lula e Posada, piuttosto che i servizi mensa in diversi Comuni”. Ma è certamente il progetto sull’efficientamento energetico in alcuni edifici nei comuni di Lula, Onanì, Osidda e Lodè, da circa 10 milioni di euro fra fondi pubblici e privati, che ha impegnato a pieno regime gli uffici e i tecnici dell’Unione dei Comuni. “È stato inoltre costituito – ha aggiunto l’ex presidente – l’ufficio di piano e programmazione per la gestione di tutti questi fondi.

 

Sul piano dell’offerta di servizi per i cittadini si è inoltre continuato a lavorare per l’accesso gratuito o a costi agevolati nelle spiagge di Posada e Siniscola, ma anche per l’attivazione del servizio bus turistici nei comuni costieri”. Ciccolini ha quindi ricordato di lasciare “con soddisfazione l’incarico” a cui ha dedicato “tempo e passione sincera”, augurando “al nuovo presidente un buon lavoro e la totale collaborazione istituzionale da sindaco e da presidente del Parco naturale regionale di Tepilora”.