Cagliari: #ilLIMITATO, incontri di Officine Permanenti dal 1° al 30 luglio

#ilLIMITATO OfficinePermanenti_2021_2

Parte un mese di incontri tra radio, streaming e spettacoli live con #ilLIMITATO, la settima edizione delle Officine Permanenti che si terrà a Cagliari tra il 1 e il 30 luglio.

 

C’è un limite al limite? In che modo possiamo concepire il senso del limite in una società, come quella odierna, dove ogni passo e ogni scelta sembrano valicare il perimetro del possibile?

Se prima eravamo immersi nel locale, oggi siamo dentro un sistema globale. Se prima eravamo analogici oggi siamo digitali. Se prima eravamo legati alla presenza oggi siamo abituati al contatto in remoto. E il cambiamento ci ha portato a rimescolare linguaggi, valori, relazioni, identità fisiche e mentali, superando quel senso divisorio fra dentro e fuori.

Sono questi i temi su cui si sviluppa il settimo festival delle Officine Permanenti, evento organizzato dall’associazione IC insieme all’Ordine Ingegneri Cagliari al Centro Studi Crespellani, al circolo Rosselli, alla Fondazione Siotto e alla rete storica di associazioni e collettivi partner.

advertisement

«Abbiamo deciso di incentrare la manifestazione di quest’anno attorno al rapporto tra la dimensione del limite e del suo superamento – racconta Gianni Massa presidente dell’associazione Ic –. Come nostra abitudine, ci confronteremo con tanti ospiti per portare avanti un’indagine multidisciplinare, un percorso polifonico attraverso le voci di scrittori, musicisti, filosofi, esperti di comunicazione e numerosi altri».

«Ancora una volta con le Officine permanenti ci prefiggiamo l’obiettivo di provare ad elevarci rispetto ai problemi quotidiani e approfondire aspetti differenti ma soprattutto ascoltare altre voci, aprirci alla società civile e alla città»spiega il presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari Sandro Catta.

Il format di questa edizione, come già sperimentato lo scorso anno, propone un mese di appuntamenti video-radiofonici settimanali che saranno trasmessi in audio con il supporto e la partecipazione di Radio X e in streaming video grazie alla collaborazione di EjaTV. Gli incontri principali si terranno a partire dal 1 luglio fino al 30 all’Exmà di Cagliari ognigiovedì dalle 19 alle 22. È prevista, tra gli altri, la partecipazione del giornalista Igor Staglianò, del comico Enrico Bertolino, del giornalista Francesco Abate, il fisico Luciano Burderi, dell’artista Renzo Cugis e dell’attore teatrale César Brie. Verrà inoltre presentato il progetto STAC! Studiografia: Traiettorie Aperte sul Contemporaneo a cura di Laura Vittoria Cherchi sulla mappatura online degli studi degli artisti che operano in Sardegna. Nello spazio dell’Exmà, per tutto il mese di luglio è ospitata la mostra personale di Giorgio CasuWonderlands – La ricerca e la meraviglia, curata da Simona Campus.

A questi appuntamenti si affiancano una serie di spettacoli e performance artistiche secondo un fitto programma di appuntamenti: giovedì 1 luglio dalle 15.30 alla Facoltà Ingegneria e Architettura è previsto Il linguaggio delle strutture con la docente e storica dell’ingegneria Tullia Iori; venerdì 2 dalle 10 nel giardino della Fondazione Siotto si parlerà di filosofia con CRIF philosophy for community P4C a cura di Fabio Mulas (CRIF) e improvvisazione teatrale a cura di Giulia Loglio; venerdì 9 dalle 10 alla Fondazione Siotto si terrà la rappresentazione Il piccolo Principe con Gianluca Medas; ancora venerdì 9 nella stessa location ma dalle 18 alle 20 Silvano Tagliagambe terrà una lectio magistralis; mercoledì 21 luglio, dalle 16 ancora alla Fondazione Siotto sarà invece Massimo Mariani a tenere una lectio sul temaMatematica, architettura, ingegneria; lo stesso Mariani, giovedì 22 luglio, parlerà invece de Il passato sconosciuto e fantastico dell’Architettura e dell’Ingegneria del legno; chiude il programma l’incontro sul teatro e l’improvvisazione previsto per venerdì 23 ancora alla Fondazione Siotto, ospiti Giulia Loglio e Gianluca Medas.