Assonautica lombarda: l’importanza della Blue Economy

Sarnico, 16 giugno 2021Assonautica Lombarda ha presentato oggi le sue linee guida presso il Centro Culturale Sebinia col patrocinio del Comune di Sarnico. La nuova sede, con base a Milano in via Lattuada 27, si aggiunge alle trentacinque sezioni regionali che fanno capo a Assonautica Italiana.

Presenti fra i relatori il Sindaco di Sarnico Giorgio Bertazzoli e il Direttivo di Assonautica Lombarda con il Presidente Stefano Perticaroli, la Vice Presidente Alessandra Sarpedonti, il Consigliere Raffaele Volpini Segretario Generale Conflavoro PMI Lombardia, Nicolò Paolo Caslini Credit Planner e il Segretario per la Contrattualistica Giuseppe Ligotti mentre il Presidente Conflavoro Nazionale Roberto Capobianco è intervenuto da remoto.

Ospite d’onore Andrea Ongari, Campione del Mondo 2020 di Motonautica categoria F250 che ha debuttato in Formula 500 a Boretto Po sabato e domenica scorsi dove si è classificato 7º aggiudicandosi un quarto posto nella seconda manche. Il giovane e talentuoso pilota, cremonese ma piacentino d’adozione, ha sorpreso i presenti portando con sé il suo scafo che ha suscitato grande interesse verso uno sport che annovera un sempre crescente numero di appassionati.

advertisement

Stefano Perticaroli nel suo intervento ha sottolineato che “La Lombardia non è solo la regione italiana con il maggior numero di laghi ma detiene anche il primato per il maggior numero di patenti nautiche. Ad oggi sono oltre 300 le imprese nautiche lombarde e 76 i cantieri navali. Assonautica Lombarda si propone come indispensabile connettore tra le imprese e l’utenza, offrendo la possibilità di nuove opportunità professionali per tutti coloro che a causa della pandemia si sono ritrovati senza lavoro e devono “reinventarsi”. Sotto questo aspetto è di fondamentale importanza la presenza di ConfLavoro come socia fondatrice di Assonautica.”

I numeri parlano chiaro: il 2020 ha attestato la solidità generale del settore evidenziando criticità solo per il turismo nautico dettate dalla situazione pandemica. Sul fatturato dell’industria nautica le previsioni 2020 sono rimaste stabili con costante crescita del leasing nautico; di fatto nel 2020 il volume di stipulato è tornato a crescere, raggiungendo un valore dei contratti complessivo pari a 593,7 milioni di euro, il 15,9% in più rispetto al 2019. Il sotto comparto della nautica da diporto continua a ricoprire la quota predominante del leasing nautico complessivo, pari al 96%, registrando un sensibile incremento sia in numero sia in valore.

L’Italia conferma anche per il 2021 la leadership a livello mondiale nel settore dei superyacht. Il Global Order Book, elaborato da Boat International, posiziona l’industria italiana al vertice per gli ordini delle unità superiori a 24 metri, con 407 yacht in costruzione su un totale di 821 a livello globale. Per l’Italia si tratta del maggiore numero di ordini registrato nel GOB dal 2009 in poi. La quota italiana rappresenta poco meno della metà degli ordini mondiali, raggiungendo il 49,6% del totale, con un incremento di 9 unità rispetto al 2020, corrispondente a una crescita dello 0,3%. Turchia e Paesi Bassi seguono nella classifica con 76 e 74 ordini rispettivamente.

Assonautica Lombarda ha siglato nel 2020 un protocollo d’intesa con la sezione milanese della Lega Navale che prevede la condivisione di un fitto programma di attività, dalla formazione, agli open day scolastici, agli eventi sportivi.  Importante è stata inoltre la manifestazione di interesse delle due Federazioni Nazionali Motonautica e Sci Nautico e Wakeboard per la costituzione di Assonautica Lombarda.