Alghero: sequestro di talee e ciottoli

Nell’ambito dei controlli volti a contrastare i traffici illeciti, nelle ultime settimane, i funzionari ADM di Sassari in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale di Alghero ,hanno effettuato alcuni sequestri di vegetali e di reperti biologici marini, rinvenuti nei bagagli dei passeggeri in arrivo o in partenza dallo scalo algherese.

AEROPORTO DI ALGHERO: SEQUESTRO DI TALEE E CIOTTOLI

 

Sassari, 14 giugno 2021 – Nell’ambito dei controlli volti a contrastare i traffici illeciti, nelle ultime settimane, i funzionari ADM di Sassari in servizio presso la Sezione Operativa Territoriale di Alghero – Aeroporto “Riviera del Corallo”, in sinergia con i militari della Guardia di Finanza della Compagnia di Alghero, hanno effettuato alcuni sequestri di vegetali e di reperti biologici marini, rinvenuti nei bagagli dei passeggeri in arrivo o in partenza dallo scalo algherese.

advertisement

 

Nel bagaglio di un viaggiatore proveniente dal Ghana, via Roma Fiumicino, sono state
rinvenute 8 talee arboree, sprovviste di certificato fitosanitario attestante l’origine e la specie, che sono state sottoposte a sequestro in via cautelare ai sensi dell’art. 13, commi 1 e 2, della Legge n. 689/1981, in esecuzione di quanto previsto dall’art. 4 del D.Lgs. 214/2005 (attuazione della direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l’introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali).

 

Dai controlli scanner eseguiti presso lo scalo algherese, inoltre, è stata rilevata la presenza di reperti biologici marini occultati nel bagaglio di un cittadino americano, diretto a Pisa. Invitato ad aprire il bagaglio, il passeggero esibiva ciottoli vari, del peso di 315 grammi, sottratti al mare e al litorale, in violazione della normativa ambientale di cui alla Legge Regionale n. 16/2017, che prevede una sanzione amministrativa da 500 a 3.000 euro, oltre al sequestro del materiale illecitamente prelevato.