Orchestra Jazz Sardegna torna a suonare al Verdi di Sassari

Orchestra Jazz Sardegna torna a suonare al Verdi di Sassari

L’Orchestra Jazz della Sardegna (OJS) riprende la sua attività dopo mesi di assenza con due nuovi progetti originali realizzati all’interno della rassegna di produzioni originali “JazzOp”.

La diciottesima edizione della manifestazione organizzata dall’Associazione Blue Note Orchestra (ABNO) si svolgerà sul palco del Verdi di Sassari sancendo una collaborazione con la Cooperativa Teatro e/o Musica che gestisce lo storico teatro cittadino.

Con questo nuovo sodalizio artistico due tra le più importanti realtà culturali del territorio danno così forma simbolicamente al desiderio comune di unire le forze per far ripartire con determinazione lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Organizzata con il patrocinio del Comune di Sassari e il contributo della Regione Sardegna, del Ministero della Cultura e della Fondazione di Sardegna la nuova edizione di “Jazzop” sarà divisa in due fasi e caratterizzata da una serie di coproduzioni. Una prima tranche coprirà il periodo primaverile ed estivo, mentre la seconda sarà presentata in autunno, chiudendo la rassegna.

I primi spettacoli di questa edizione sono due produzioni originali: “Omaggio a Maynard Ferguson” (23 maggio) affidato all’OJS e alla tromba di Andrea Tofanelli, e “Omaggio a Nat King Cole” il 6 giugno con la voce solista di Nick The Nightfly. Entrambi i progetti artistici sono stati scritti ed arrangiati appositamente per l’OJS, unico organico orchestrale in Sardegna e tra i pochissimi in Italia. 

advertisement

“Non è stato facile – spiega il presidente e direttore artistico dell’ABNO Gavino Mele – condurre in porto questa nuova edizione di “JazzOp” Nella primavera del 2020 la rassegna già pronta a partire era stata rinviata a data da destinare dall’emergenza sanitaria. Quella data sembra ora finalmente arrivata e siamo riusciti a riprogrammare tra questa primavera e il prossimo autunno gran parte degli eventi. La collaborazione con Teatro e/o Musica si è rivelata fondamentale in questa lunga e importante fase di prove. La sede dell’OJS dove lavoriamo solitamente è troppo piccola infatti per consentire ad un’orchestra di circa venti elementi di provare in sicurezza nel rispetto delle regole sanitarie anti Covid. La nostra nuova “casa” è diventata provvisoriamente il Verdi e siamo quasi pronti per salire sul palco”. 

Il 23 maggio la rassegna parte con doppio spettacolo che si terrà al Teatro Verdi alle 11 ed alle 19. L’Orchestra Jazz della Sardegna, sotto la direzione di Gavino Mele, salirà sul palco insieme alla tromba solista dell’ospite Andrea Tofanelli per presentare “Omaggio a Maynard Ferguson”, un tributo al grande trombettista canadese, noto ai più per la sua versione di “Gonna Fly Now”, tema del film “Rocky”. Figlio di musicisti, Ferguson si formò musicalmente in tenera età suonando vari strumenti, ma il suo talento emerse in maniera eclatante dopo il suo trasferimento negli Stati Uniti, specie durante la sua militanza nell’orchestra di Stan Kenton, dove si fecero subito notare la voce del suo strumento, un’emissione di rara potenza e la prodigiosa capacità di gestire le note più acute. Ferguson collaborò successivamente anche con Leonard Bernstein ed ebbe un’intensa attività nel cinema come autore di colonne sonore, senza dimenticare la titolarità di diverse big band, ensemble a cui rimase sempre legato come veicolo espressivo della propria ispirazione. Il progetto è ideato dal solista Andrea Tofanelli, musicista ideale in questa sia per la sua naturalezza come acutista, che lo accomuna timbricamente a Ferguson, sia perché ha suonato proprio con la Big Bop Nouveau Band di Ferguson. Anche la carriera di Tofanelli è iniziata nell’infanzia, e tante sono le collaborazioni e le partecipazioni a programmi televisivi e a dischi e tour di Luciano Pavarotti, George Michael, Joe Cocker, Gino Paoli, Michael Bublé, tra i tanti. 

Il secondo progetto originale andrà in scena il 6 giugno, sempre al Teatro Verdi di Sassari e sempre con due spettacoli alle 11 e alle 19 “Omaggio a Nat King Cole” è il tributo che l’Orchestra Jazz della Sardegna rende a Cole con un progetto che il Maestro Gabriele Comeglio ha elaborato per l’organico della big band sarda. La carriera di Cole, avviato in tenera età agli studi classici di pianoforte, ma appassionato e competente anche di gospel e jazz insegnatigli dalla madre, comincia da giovanissimo. Cole diviene un quotato pianista, collabora anche con Lester Young e Lionel Hampton; il suo lavoro con il Nat King Cole Trio influenza altri gruppi che ne copiano la formula piano/chitarra/basso. Tuttavia, il successo di Cole arriva quando egli si dedica maggiormente alla voce, collezionando una serie lunghissima di successi tra cui possiamo citare “Nature Boy,” “Mona Lisa,” ed il classico “Unforgettable” 

Per tutti gli anni ’40 e ’50 sembra non avere rivali in termini di fama, cosa che ne fa il primo uomo di colore negli Stati Uniti a condurre un proprio programma televisivo. Ad incarnare Cole e la sua voce calda e baritonale in questo progetto è un famoso speaker radiofonico, nonché crooner scozzese da 40 anni in Italia. Nick The Nightfly, conduttore del famosissimo programma “Montecarlo Nights”, vero e proprio culto per gli appassionati di buona musica, e titolare di un proprio gruppo. Nick sarà sul palco del Teatro Verdi insieme all’Orchestra Jazz della Sardegna, ed insieme eseguiranno una selezione di classici del grande musicista afroamericano, arrangiati per la formazione sarda da Gabriele Comeglio, che dirigerà l’OJS. 

JazzOp” ha presentato nelle precedenti edizioni produzioni commissionate ad artisti come Carla Bley, Giorgio Gaslini, Maurizio Giammarco, Bob Mintzer, Bruno Tommaso, Pietro Tonolo, Perico Sambeat, Colin Towns, arricchendo continuamente il già vastissimo repertorio dell’Orchestra Jazz della Sardegna. 

I titoli di ingresso agli spettacoli saranno disponibili in prevendita presso il Teatro Verdi di Sassari via Politeama dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 20.00. Il costo del biglietto per il singolo spettacolo è di € 15,00 mentre l’abbonamento per i due spettacoli costa € 20,00. 

Potranno usufruire di un prezzo scontato gli abbonati della rassegna del Teatro e/o Musica “I grandi interpreti della Musica 2021”.