Officine culturali apre per la prima volta le sue porte alla danza

Officine culturali

Officine culturali apre per la prima volta le sue porte alla danza

Appuntamento domenica 9 maggio alle ore 20:00 con “Underground.Roof” del giovane coreografo sardo Andrea Dore, protagonista della XXVII edizione del festival Fabbrica Europa.

Il nuovo appuntamento di officine culturali è dedicato alla danza d’autore e alle arti performative. L’associazione, con il patrocinio del Comune di Sennori (SS), presenta domenica 9 maggio alle 20:00 in esclusiva “Underground.Roof” del giovane coreografo sardo Andrea Dore.

“Underground.Roof” nasce nel 2019 nell’ambito di Anghiari Dance Hub, per poi debuttare a settembre 2020 alla XXVII edizione del festival Fabbrica Europa. La performance sarebbe dovuta andare in scena per la prima volta in Sardegna nel novembre 2020 nel corso del festival Danza Sassari Danza, rimandato alla stagione estiva 2021.

advertisement

La diretta in esclusiva sul Canale YouTube di officine culturali si preannuncia dunque come occasione per sostenere un pezzo la cui circuitazione è stata compromessa dalla pandemia.

Il settore della danza è stato infatti fortemente danneggiato dalla chiusura dei teatri, dei festival e delle scuole di danza. Per questo officine culturali decide di attuare un’azione concreta, supportando quest’arte. La scelta di “Underground.Roof” nasce per l’aderenza tra questo pezzo e la mission dell’associazione, orientata sull’arte libera, indipendente e di alto spessore.

“Underground.Roof” è una performance potente e delicata, creata in un dialogo e confronto costanti tra il coreografo e la talentuosa interprete del pezzo, la danzatrice ligure Lidia Luciani che indaga quella zona sconosciuta e contratta dove un corpo si muove.

“In quello spazio si agisce e si viene agiti, ci si abbandona alla gravità, alla caduta, accettando la fragilità e l’inerzia con il desiderio costante di andare avanti. Cambiando livelli e piani si ridefinisce un luogo, nel quale il vuoto lasciato dal corpo è un labirinto di coscienza”, racconta Andrea Dore.

In una danza scarna e profonda, la performer Lidia Luciani, supportata dalla partitura sonora originale dell’artista Pierre Oser, disegna paesaggi corporei di sofferenza e rinascita.

“Underground.Roof”

di Andrea Dore

con Lidia Luciani

musiche: Pierre Oser, Xiu Xiu

scene: Stefan Schweitzer

“Underground.Roof” è una produzione Anghiari Dance Hub realizzato con il supporto di S’Ala – spazio per artist+ e da un’idea di Anda Performing Arts.

Officine culturali è una nuova realtà dedicata alle arti performative, alla sperimentazione e alle arti visive; promuove eventi multimediali e multidisciplinari in un’ottica nazionale e internazionale. Il progetto nasce dall’incontro tra la compagnia teatrale Theatre en vol e un giovane team di menti creative formato dal musicista Alfredo Puglia e dalla fotografa e videomaker Naima Savioli. L’obiettivo è comune: creare uno spazio dinamico per l’arte libera indipendente.

Officine culturali è un progetto realizzato con il patrocinio del Comune di Sennori, il contributo della Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e il sostegno de La Boulangerie da Mario.

Contatti:

Michèle Kramers 3357105396

Naima Savioli – 3406446011

Alfredo Puglia 3924548281

officine.culturali.info@gmail.com

Social media:

YouTube: http://bit.ly/youtubeoffcult

Facebook: https://www.facebook.com/offcult;

Instagram: https://www.instagram.com/officine.culturali/