Eurispes, Fsp Polizia: “Grande orgoglio, il nostro Corpo unico nel mondo

Fsp Polizia

Eurispes, Fsp Polizia: “Grande orgoglio, il nostro Corpo unico nel mondo. Ora Governo ci consenta di fare ancora meglio”

Fsp Polizia. “Un lavoro svolto in maniera sinergica fra le componenti dell’Amministrazione, con dedizione e passione, con altissimo senso del dovere e assoluta professionalità degli operatori, e con un coinvolgimento umano che distingue la Polizia italiana nel mondo intero, non poteva che essere premiato con la fiducia della stragrande maggioranza dei cittadini.

La crisi legata alla pandemia ha messo ancora più in evidenza le qualità di un Corpo che si è speso senza risparmiarsi, e ancora continuerà a farlo, per accompagnare il paese fuori dall’emergenza. Ora, considerate le tante cosa da fare che sono attualmente ‘sul tavolo’, non resta che chi di dovere ci metta in condizione di fare ancora e sempre meglio per tutti quanti, compresa quella piccola percentuale che non ci ha esternato il proprio gradimento, ma per i quali lavoriamo con uguale se non con maggiore cura”.

Così Valter Mazzetti, Segretario Generale Fsp Polizia di Stato, commenta quanto emerge dal rapporto Eurispes secondo cui continua ad essere massimo l’apprezzamento dei cittadini nei confronti della Polizia di Stato.

advertisement

“Donne e uomini in uniforme restano gli stessi – conclude -, ma cambiano i mezzi, le condizioni operative, le sfide, e gli operatori delle tante eccellenti specialità della Polizia, oltre a tutti gli altri encomiabili operatori sul territorio, hanno bisogno di avere a supporto tutto quanto possibile per rendere quel servizio senza il quale l’Italia non potrebbe stare in piedi, riprendersi, crescere e prosperare in democrazia, libertà e sicurezza.

La Polizia e l’intero Comparto devono essere una priorità per chi guida il paese, come lo è ciò essi rappresentano per chi lo abita. Il gradimento della gente è fondamentale, ma non è giusto che ce lo guadagniamo a costo di sacrifici personali non ripagati. Il Governo dimostri con i fatti come stanno le cose”.