Sassari: carabinieri impegnati per tentato omicidio, furto e multe anticovid

Carabinieri Sassari

Il comando provinciale di Sassari riporta gli ultimi interventi dei carabinieri nella scorsa settimana.

Arrestato un uomo per tentato omicidio con forbici da tosatura a seguito di una lite dentro un ovile a Oschiri.

Sembra sia stata una lite per futili motivi a spingere m.a.t., 26 anni, ad afferrare una forbice tosapecore e spingerla nel ventre di d.t., cittadino rumeno di 50 anni, suo collega di lavoro presso un’azienda agricola di monte de Sas Fulcas, nella campagna di Oschiri. E’ stato il proprietario dell’azienda a chiamare il 118, il quale a sua volta ha avvisato i carabinieri. Giunti immediatamente sul posto hanno tratto in arresto l’aggressore che, dopo alcune ore, ha confessato.

La discussione è avvenuta intorno alle 21,30, mentre i due braccianti accudivano i capi. m.a.t. ha già qualche precedente di violenza, ma non si era mai spinto fino ad un tentato omicidio. E’ questa infatti l’ipotesi di reato per la quale si procede. Il sostituto procuratore di turno, dott. Giovanni Porcheddu, ha disposto l’associazione dell’arrestato al carcere di bancali, dove si trova in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

 

advertisement

A Luras i carabinieri hanno ritrovato un mezzo agricolo rubato, sono scattate tre denunce.

I carabinieri hanno ritrovato un anziano tempiese in possesso della trinciasarmenti agricola oggetto di furto avvenuto a Luras lo scoso mese di febbraio. Ma l’ignaro signore lo aveva acquistato incautamente da altri due soggetti già noti alle forze dell’ordine. Ciò è l’esito dell’attività investigativa condotta dai carabinieri della stazione di Luras, nata dalla denuncia di furto sporta nel mese di febbraio da un agricoltore, che ha portato al deferimento di due soggetti per ricettazione ed uno per incauto acquisto, nonché alla restituzione al legittimo proprietario della trinciasarmenti agricola.

 

I carabinieri di Tempio Pausania hanno commutato 17 sanzioni durante dei controlli anticovid a Tempio, Santa Teresa Gallura e Aglientu.

Proseguono in controlli da parte dei carabinieri sul rispetto delle norme imposte dal governo per far fronte all’emergenza sanitaria da covid-19. Quindici sanzioni per chi era a passeggio senza giustificato motivo durante la zona rossa e due per chi non indossava i dispositivi di protezione individuali. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni.

 

Ancora assembramenti in un bar di Sassari: 5 sanzioni e chiusura per 5 giorni.

Sabato pomeriggio, i militari della sezione radiomobile della compagnia di Sassari sono intervenuti presso un esercizio pubblico e hanno proceduto all’identificazione di tutti gli avventori, che stavano venendo serviti al bancone. Sono stati quindi sanzionati per aver partecipato ad una forma di assembramento in luogo aperto al pubblico, mentre, per l’esercizio pubblico, e’ stata applicata la sanzione accessoria della chiusura per giorni 5.