Alghero: dati peggiori da inizio pandemia, appello di Fipe Confcommercio

Pioggia di f24 - Fipe confcommercio

Non è mai stata peggiore la situazione contagi da covid ad Alghero, come constatato da Fipe Confcommercio della città.

“Dopo l’ultimo aggiornamento dei dati ATS, appare evidente che la situazione dei contagi nella nostra città sia la peggiore dall’inizio della Pandemia che ha messo letteralmente in ginocchio le nostre aziende”

Alessandro Pesapane, Coordinatore Fipe Confcommercio di Alghero.

Come coordinamento della FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) Confcommercio Nord Sardegna, accogliamo con grande apprezzamento l’invito da parte del Sindaco a tutta la popolazione algherese ad una maggiore attenzione e responsabilità, nonché l’avviso di intensificazione dei controlli e sanzionamento nei casi previsti dalla normativa.

A tal proposito- afferma Pesapane– si vuole evidenziare il fatto che i pubblici esercizi, autorizzati alla vendita d’asporto anche in zona rossa, siano spesso additati come responsabili di una problematica, continuamente segnalata dall’opinione pubblica, ovvero quella dello stazionamento dei clienti nei paraggi dell’esercizio dopo l’acquisto.

Ci auguriamo, pertanto, che i controlli siano equamente distribuiti tra tutte le fasce della popolazione e che gli operatori non siano lasciati soli a gestire problematiche e situazioni che non hanno né la capacità né l’autorità di risolvere, non essendo pubblici ufficiali autorizzati ad intervenire sulla pubblica via, diventando bersaglio facile solo per il fatto di avere un’insegna appesa fuori dalla porta.

advertisement