Oristano: manutenzione da 125mila euro per strade bianche

Oristano strade bianche

A giorni partiranno i lavori di manutenzione straordinaria delle strade bianche di Oristano.

Si tratta di un progetto da 125 mila euro che la Giunta Lutzu ha approvato nelle scorse settimane, su proposta dell’Assessore ai Lavori pubblici Francesco Pinna.

I lavori saranno eseguiti dall’impresa Coeba di Oristano che ha offerto un ribasso del 33,33% sul prezzo a base d’asta di 90 mila euro.

“Le forti piogge dei mesi scorsi hanno messo a dura prova la percorribilità delle strade bianche della città e delle frazioni – spiegano il Sindaco Andrea Lutzu e l’Assessore ai Lavori pubblici Francesco Pinna -. La rete delle strade bianche necessita di urgenti lavori di manutenzione che ne garantiscano dunque la percorribilità. Con un progetto da 125 mila euro potremo intervenire per ripristinare il fondo stradale dissestato e disseminato di buche, condizioni che stanno creando forti disagi ai residenti, agli imprenditori agricoli e ai lavoratori, costituendo fonte di pericolo per la circolazione dei mezzi, in particolare quelli a due ruote”.

L’intervento consentirà di migliorare la viabilità, con un basso impatto ambientale, migliorandone la percorribilità a favore dei residenti e degli imprenditori agricoli delle aziende interessate riducendo notevolmente i tempi di percorrenza e migliorando i trasferimenti.

advertisement

“Con le risorse stanziate si interverrà per risolvere le situazioni più urgenti, in funzione della sicurezza e della percorribilità stradale, dei volumi di traffico, cercando di risolvere le peggiori criticità con interventi puntuali, al fine di garantire la migliore percorribilità della maggior parte delle strade in esame – proseguono il Sindaco Lutzu e l’Assessore Pinna -. Fino a questo momento ogni intervento è stato impedito dalle piogge. La Giunta Lutzu sta dedicando grande attenzione a questo problema e la struttura tecnica è pronta a intervenire con velocità sperando che le condizioni meteorologiche nelle prossime settimane consentano la rapida esecuzione degli interventi di ripristino”.