“La società nel XXI secolo”: conferenza l’11 marzo sul rapporto coi social

La società nel XXI secolo

Nunno-Rapisarda (il Marforio): “Fondamentale capire oggi come cambia la societa’ con l’avvento dei social”.

Giovedì 11 marzo 2021 alle ore 18.00 si terrà la conferenza “La società nel XXI secolo: “homo social-is” od “homo social“.

“Il tema che affronteremo è complesso, ma indubbiamente ci riguarda tutti. I cambiamenti della comunicazione di massa oggi sono evidenti agli occhi del mondo, eppure ci si sottrae a una sfida decisiva che questo pone: dare un giudizio, cioè tirare le somme di questi cambiamenti, dei social, di questo come avanzamento tecnologico deve essere guardato. Oggi la tendenza è limitarsi alla ridondante risposta “è una questione di come si usa lo strumento”, noi invece come Associazione Culturale Il Marforio vogliamo sottrarci a questa visione relativista e superficiale, ma andare al fondo della questione, cioè definire un orientamento, dei criteri, con cui poter conoscere il mondo dei social e della digitalizzazione. L’incontro, quindi, scandaglierà il tema sui fronti della comunicazione, della sociologia, della psicologia, della politica e ovviamente della comunicazione.

Con i nostri esperti cercheremo di valutare le conseguenze e le varie azioni nate dal mondo dei social, sul loro impatto nella società reale e, in caso, eventuali azioni che la politica potrebbe intraprendere. Oggi dobbiamo fare i conti con fenomeni di alienazione per i social network, con le persone sempre più spinte a vivere una vita virtuale piuttosto che una realtà fatta di rapporti sociali concreti. Facebook, Instagram, TikTok o il nuovo Clubhouse: tutte piattaforme che hanno sostituito un caffè al bar con gli amici, un pomeriggio in comitiva o la voglia di conoscere nuove persone nel concreto.

Quello che veniva definito l’animale sociale per antonomasia, diventa oggi un semplice utente o numero catturato dalla realtà digitale. Uno scenario che preoccuperebbe per qualunque persona, in particolar modo per bambini e adolescenti che rischiano così di bruciare la loro gioventù. Oltretutto questo è un fenomeno ulteriormente accentuato dagli attuali lockdown in giro per il mondo, che hanno permesso all’uomo di evadere dalle mura domestica solamente attraverso le piattaforme social per distrarsi un attimo: la diretta su Instagram; il concerto su Fortnite; i videogamer su Twitch oppure il talk mattutino su Clubhouse.

advertisement

Tutte invisibili catene che legano i cittadini a una dubbia realtà virtuale. L’evento sarà trasmesso sulla pagina Facebook dell’Associazione Culturale Il Marforio.

Firmato: Antonello Di Nunno (Responsabile “Società e Terzo Settore” per Il Marforio) e Andrea Rapisarda (Presidente Il Marforio).

I lavori saranno introdotti dal dr. Federico Trapani, studioso di Scienze Cognitive presso l’Università di Roma Tre. Interverranno a seguire il prof. Salvatore Abbruzzese (Cattedra di “Sociologia dei processi culturali e comunicativi” dell’Università di Trento), la dr.ssa Stefania Cacciani (Psicologa, sociologa e naturista), l’On. Piero Cucunato (Consigliere del IX Municipio di Roma Capitale), il prof. Vincenzo Ingarao (CEO University of Education and Science) e il dr. Andrea Rapisarda. Concluderà l’evento l’intervento del dr. Fabio Dionisi (Dottore in Psicologia e Social media manager). La conferenza sarà moderata dal dr. Antonello Di Nunno.