Cosa vedere ad Andalo

Andalo
Andalo

Andalo è un comune italiano che si trova in provincia di Trento, in Trentino Alto-Adige. Il numero di abitanti supera di poco i 1000 ma a oggi è considerato uno dei posti più belli da vedere della zona, soprattutto perché fa parte dell’area protetta del Parco Naturale Adamello-Brenta.

Andalo. La prima cosa da fare per visitarla per bene è prendersi qualche giorno di tempo e pernottare a www.alphotelmilano.it Il suo centro è di origine medievale e ancora oggi è possibile notare come in passato era suddiviso in quattordici masi. Certo, oggi sono quasi del tutto ricongiunti tra di loro grazie allo sviluppo urbanistico, però si possono notare le tracce.

Pensate che nel XX secolo è diventato uno dei centri più turistici, soprattutto per gli impianti di risalita della Paganella ma anche le varie strutture ricettive. Oggi è considerato uno dei posti più interessanti del Trentino dove passare tanto le vacanze estive quanto quelle invernali.

Il Trentino infatti non è solo piste sciistiche. E ce ne rendiamo conto oggi più che mai, che a causa dell’emergenza sanitaria sono chiuse. Per il momento perciò è importante pensare a delle gite alternative ad Andalo, le quali però potranno regalarvi ugualmente delle esperienze da sogno.

advertisement

Ad Andalo si trova per esempio un laghetto di origine carsica, senza immissari e emissari visibili e si crea grazie alle precipitazioni che in base alla loro quantità, lo fanno cambiare notevolmente di superficie. Si trova a un’altitudine di 989 m.s.l.m e ha una lunghezza media di 1,5 km mentre di larghezza di solito non va oltre i 360 metri. La sua profondità massima invece è di 13 metri. La sua estensione massima viene raggiunta in primavera ma è in estate il periodo perfetto per usufruire della stradina di mattoncini rosa per poter fare delle belle passeggiate oppure andare in bici.

Ad Andalo si trovano anche le Dolomiti di Brenta. E’ una sottosezione delle Alpi Retiche Meridionali ed è l’unico gruppo delle Dolomiti che si trova sulla parte occidentale del fiume Adige. E’ una importante meta tanto per gli escursionisti che per gli alpinisti che arrivano un po’ da tutto il mondo, questo perché è ricco di sentieri, di percorsi attrezzati oltre che rifugi e vari bivacchi situati in quota.

Le Dolomiti di Brenta hanno come confini naturali la Val di Sole a nord, la Val di Non, il Lago di Molveno e la Paganella ad Est e invece le Valli Giudicarie a sud. Il gruppo del Brenta fa parte del Parco naturale Adamello Brenta.

Durante le vostre camminate in montagna potete incontrare una serie di rifugi, che potete utilizzare anche come punto d’appoggio se intendete fare escursioni un po’ più lunghe e impegnative del solito. Nella zona del Brenta infatti non sono pochi i sentieri escursionistici noti e frequentati.

Tra le cose da vedere e da fare nella zona del Brenta troviamo senza dubbio una bella escursione per Madonna di Campiglio, famosa meta turistica tanto in inverno quanto in estate.

Potete per esempio fare il giro dei 5 laghi, vedere le cascate (in particolar modo la cascata di Nardis), ma anche la Via delle Bocchette, una delle più panoramiche della zona e deve essere percorsa sempre insieme a una guida esperta.