Olbia. Chiusura temporanea del reparto Otorino

La sanità

Venerdì 15 gennaio la Direzione medica di presidio unico della Assl Olbia, nell’ambito della gestione del focolaio Covid riscontrato nel reparto di Medicina dell’ospedale tempiese, ha disposto la momentanea sospensione dei ricoveri all’interno del reparto di Otorinolaringoiatria nell’intento di tutelare la salute dei pazienti ricoverati e degli stessi operatori in servizio.

La sospensione temporanea dell’attività di ricovero nei reparti di Otorinolaringoiatria – e ancor prima di Medicina – si è resa necessaria al fine di porre in essere una serie di misure organizzative volte a risolvere la criticità attuale e al fine di ripristinare prontamente una situazione di normalità. Tali misure comprendono il recupero di spazi idonei in cui trasferire i pazienti e consentire così la totale sanificazione di tutti i locali della Medicina con l’ulteriore misura di biodecontaminazione con perossido di idrogeno vaporizzato, possibile solo in assenza di persone.

Una volta bonificati i locali, gli stessi potranno essere riaperti ai ricoveri.

advertisement

La sospensione provvisoria dei ricoveri in Orotino ha avuto inoltre lo scopo di recuperare ulteriore personale infermieristico per sopperire alla carenza di personale presso la Medicina, causata da alcune positività riscontrate tra gli operatori in seguito al focolaio epidemico.

Trattasi quindi di misure del tutto temporanee, assunte a salvaguardia della salute dei pazienti e degli operatori, in analogia a quelle adottate negli altri ospedali della Gallura e nel resto della Sardegna, nell’ambito della gestione della pandemia in corso; nel contempo a garanzia dei Livelli essenziali di assistenza per tutta la popolazione, la Assl di Olbia assicura che i reparti di Medicina e Otorino dell’ospedale di Tempio, riprenderanno la loro regolare attività nel più breve tempo possibile.