Incremento spedizioni Poste Italiane a Oristano

incremento
di Stefano CamilliRoma, 29 nov. (askanews) - Poste Italiane ha avviato nell'intera citt‡ di Brescia il nuovo modello di recapito denominato "Joint Delivery". La nuova organizzazione del servizio postale Ë nata per venire incontro alle abitudini dei cittadini, consentendo una risposta pi˘ efficace alle loro nuove esigenze legate principalmente allo sviluppo del mercato e-commerce.Per questo motivo, l'Azienda, che nel 2018 ha consegnato 127 milioni di pacchi e circa 3 miliardi di pezzi di corrispondenza, ha voluto valorizzare le caratteristiche uniche della propria rete di distribuzione attraverso l'introduzione di un nuovo modello di recapito, che, tenendo conto della densit‡ di popolazione e dei differenti volumi di corrispondenza, prevede la consegna anche nel pomeriggio e nel weekend. A ciÚ si affiancano investimenti mirati su nuove tecnologie di distribuzione e automazione, nonchÈ la ridefinizione delle zone di recapito per una maggiore efficienza del servizio e per ottimizzare il flusso delle consegne.In particolare, la nuova modalit‡ di consegna prevede il recapito quotidiano attraverso due reti distinte ma integrate tra loro. La prima rete, denominata di base, ogni giorno provvede alla consegna della corrispondenza sulla propria area di competenza per tutti i prodotti postali (come ad esempio le comunicazioni delle utility, l'editoria, la Posta 1, etc). Ad essa si aggiunge una seconda rete, denominata Linea Business, che opera anch'essa quotidianamente e soprattutto orientata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce, anche in fasce orarie pomeridiane (fino alle ore 19.45) ed il sabato.Il nuovo modello di recapito Ë reso ancora pi˘ efficiente dalla nuova rete PuntoPoste, grazie alla quale Ë possibile ritirare i propri acquisti online, consegnare i resi ed effettuare spedizioni preaffrancate, in completa autonomia. Poste Italiane ha infatti predisposto una rete di armadietti 'fai da te', chiamati "Lockers", e di punti di raccolt

A Oristano e provincia a Natale incremento dei pacchi e-commerce.

In tutto il paese Poste Italiane ha consegnato nel corso del mese 27 milioni di pacchi.

Nella provincia oristanese si è registrato un +36% delle consegne
rispetto allo stesso periodo del 2019

advertisement

 Nello scorso mese di dicembre, in provincia di Oristano, si è registrato un incremento del 36% del numero delle consegne legate all’e-commerce effettuate da Poste Italiane, rispetto allo stesso periodo del 2019.

L’Azienda, grazie alla propria rete distributiva che sul territorio provinciale può contare su 12 Centri di Recapito e 75 Uffici Postali, è riuscita a far fronte al considerevole incremento di richieste dei cittadini, che ha contraddistinto l’ultimo mese dell’anno.

In tutta Italia, nello stesso periodo, Poste Italiane ha consegnato 27 milioni di pacchi, di cui 20 milioni legati all’e-commerce, quasi 10 milioni in più rispetto allo stesso periodo del 2019 (+56%).

Numeri da record, resi noti dal TGPoste, che confermano lo sforzo logistico messo in atto dall’Azienda in un mese di picco di consegne e la strategia di Poste Italiane per rafforzare la leadership nei servizi per l’e-commerce.

Come già annunciato dall’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante, è entrato da poco in funzione un centro di smistamento a Roma e, nel primo trimestre del 2021, sarà operativo un hub a Milano.

Inoltre, Poste Italiane ha concluso accordi con due startup innovative: Milkman, piattaforma logistica specializzata per le consegne personalizzate, e con il vettore digitale sennder GmbH, start-up tedesca tra le più innovative del settore in grado di offrire soluzioni efficaci nel trasporto a lungo raggio a pieno carico.

Di pari passo con l’incremento dei servizi per l’e-commerce, Poste Italiane sta rinnovando la propria flotta per ridurre l’impatto ambientale legato alle proprie attività: l’obiettivo è arrivare a 26 mila mezzi a basso impatto ambientale entro il 2022 in particolare per le attività di recapito dei portalettere e per il trasporto delle merci.