Il Cap d’Any a l’Alguer prosegue i suoi appuntamenti

Il Cap d’Any

Il Cap d’Any a l’Alguer prosegue con i suoi appuntamenti in calendario inaugurando il 2021 con l’allegria e la spensieratezza del teatro. Chiuso il 2020, si apre un nuovo anno all’insegna della speranza, della rinascita e della fantasia. Domani 3 gennaio si parte con la rassegna teatrale del Teatro d’Inverno intitolata “Tacchino ripieno”.

Quattro spettacoli teatrali trasmessi in diretta streaming dal teatro civico, sulle pagine facebook di @algheroturismo @teatrodinverno e sull’emittente televisiva Catalan Tv: tre appuntamenti adatti ai bambini e a tutta la famiglia, insieme all’anteprima della nuova produzione del Teatro d’Inverno “Fashion Victims” monologo scritto da di Giovanni Follesa per la regia di Sonia Borsato e interpretato da Giuseppe Ligios.  Si parte domani alle 18 00 con “Il gatto dagli stivali” nella versione di Charles Perrault, rivista e corretta dalla compagnia Teatro d’Inverno.

Protagonista il povero figlio di un mugnaio che, alla morte del padre, riceve in eredità null’altro che un gatto. L’animale si rivelerà una “fata madrina”, dotato di poteri magici e grande astuzia che risolleverà le sorti del padrone tanto da trasformarlo nel ricco quanto misterioso Marchese di CarabàsIl 4 gennaio con inizio alle 18 00 è la volta  dello spettacolo a tema ecologico con “L’accartocciata avventura dell’Omino di Carta” prodotto dalla compagnia L’Effimero Meraviglioso di Sinnai.

advertisement

Un’avventura fantastica che in chiave giocosa che spiega ai bambini l’importanza del riciclo ed insegna loro alcuni comportamenti semplici e utili per il bene del pianeta. Il 05 gennaio, sempre alle ore 18, spazio alla favola a tema letterario “Riccino e Ricetta” della compagnia“Il Crogiuolo” di Cagliari. Attraverso le lettere scritte ai figli e alla favole in esse contenutesi racconta chi era Antonio Gramsci divulgando e promuovendo i valori di libertà , uguaglianza democrazia, rispetto dell’altro, alla base di tutta l’opera gramsciana. 

La rassegna si chiude il 6 gennaio alle 18:30, con “Fashion Victims, pamphlet inutile sulla morte da Coronavirus”. Un monologo in quatto episodi che racconta quattro personaggi: il dandy Foffo, l’impiegata dell’Agenzia delle Entrate Marina, la parrucchiera Samantha e il sopravvissuto Gabriele, interpretati dall’attore Giuseppe Ligios, al quale spetta il compito di aprire altrettante finestre su quattro differenti modi di reagire all’improvviso isolamento sociale causato dal Covid-19.

 Il progetto T-Abbraccio, l’installazione realizzata con le magliette che riportano l’impronta di un abbraccio, previsto per i giorni del 28 e 31 dicembre, verrà rimandato dopo la befana a causa delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria e al maltempo che non ha permesso la messa in opera dell’installazione. 

Oltre agli appuntamenti in streaming la Fondazione Alghero ha voluto ricordare, in questi giorni, i venticinque anni del Cap d’Any con una rubrica sui canali social di Alghero Turismo, interamente dedicata ai ricordi più belli dei festeggiamenti di fine anno. Un appuntamento imperdibile con la storia della fortunata rassegna e un viaggio nel tempo per ricordare eventi, concerti, allestimenti urbani a partire dal 1995, immortalati in immagini suggestive e scatti memorabili.