Covid-19: sanzioni per locali che non rispettano le norme anti Covid

Covid-19 polizia

La Polizia di Cagliari ha chiuso un circolo privato non aderente a norme anti Covid, sequestrando apparecchiature da gioco illegali.

Questo è il risultato di una serie di controlli presso locali e circoli privati siti nell’area Metropolitana disposti dal Questore Paolo Rossi.

L’obiettivo è tutelare tutti gli esercenti che continuano ad affrontare sacrifici, rispettando le regole, a difesa della salute di tutti.

E’ in questo contesto che gli stessi agenti della Squadra Amministrativa della Questura hanno proceduto al controllo di un pubblico esercizio di Capoterra, dove, in una saletta attigua, sono state rinvenute 6 macchinette da gioco totalmente irregolari e non collegati telematicamente con i Monopoli di Stato.

Gli apparecchi elettronici sono stati sequestrati e nei confronti del titolare dell’esercizio, un 57enne cagliaritano, sono state elevate sanzioni per oltre 66.000 euro.

In seguito durante una serie di controlli effettuati a Sestu, gli agenti hanno imposto la chiusura di un circolo privato, funzionante nonostante il divieto previsto dall’attuale normativa anti- Covid-19, sanzionando il titolare, un 59enne di Villacidro, per oltre 400 euro.

I Poliziotti della Squadra Amministrativa della Questura hanno verificato che la maggior parte degli esercenti ispezionati sono assolutamente in regola con le disposizioni anti Covid.

advertisement