Conscer-SI: progetto artistico per ragazzi contro il disagio dal 2 febbraio

Conscer-SI logo_fondazione_di_sardegna_con_pintadera_890x560

CONOSCER-SI: L’ARTE COME STRUMENTO PER LA LOTTA AL DISAGIO GIOVANILE.

DAL 2 FEBBRAIO YOGA, TEATRO, CINEMA E MURALES: PROGETTO TRIENNALE DEDICATO AI RAGAZZI DAGLI 11 AI 19 ANNI. 

Il Covid non ha Fermato Conscer-SI, che partirà con un calendario di appuntamenti dal 2 febbraio a fine marzo. Il Progetto triennale, finanziato dalla Fondazione di Sardegna e organizzato dall’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo, insieme ai Comuni e le scuole, ha l’obiettivo di contribuire alla lotta al disagio sociale con particolare attenzione ai giovani dagli 11 ai 19 anni.

Verranno coinvolti gruppi piu piccoli e si lavorerà anche all’aperto per la realizzazione dei murales nei Comuni di appartenenza.

I ragazzi saranno coinvolti in attività mirate all’educazione artistica ed emotiva. L’arte, nelle sue diverse declinazioni, affiancate da percorsi di ricerca spirituale ed educazione emotiva sono gli strumenti attraverso i quali si intende realizzare l’obiettivo.

advertisement

Il progetto prevede laboratori di yoga e teatro danza, che sono stati rimodulati per consentire il rispetto delle norme anti-covid. 

Conoscersi, edizione 2021

Il tema del progetto di questa edizione è Il pianeta Terra – sviluppo sostenibile-emergenza climatica e sanitaria – interconnessione fra la vita individuale e tutti i fenomeni. Avrà inizio con la visione del film IL PIANETA VERDE di Coline Serrau.

Il film tratta, con chiave umoristica e usando l’espediente comico dell’esternalità, i problemi del mondo occidentale: la frenesia, l’abuso di comando, l’inquinamento e il consumo selvaggio delle risorse naturali e degli spazi.

Mostra un altro modo di vivere in un altro pianeta, chiamato pianeta verde, dove la popolazione è in armonia con l’ambiente. In questa occasione un’esperta in educazione ambientale solleciterà la riflessione e il dibattito tra i ragazzi, con l’obiettivo finale della realizzazione di un cortometraggio sul tema.

Programma di Teulada.

I ragazzi saranno organizzati per gruppi di lavoro, murales e cinema. Un gruppo seguirà il laboratorio sulla realizzazione di un murale con l’artistaCrisa (Federico Carta). 

Il Muralista realizzerà il murale sulla parete e i ragazzi saranno coinvolti come osservatori aiuteranno a relaizzare il fondo della parete lavorando da terra con i bastoni telescopici. Questa sarà l’occasione per far prendere ai ragazzi confidenza con i pennelli e vedere dal vivo come il muralista lavora. Ci sarà poi il lavoro del Murales partecipato con i ragazzi, sensibilmente più piccolo e a tema da definire.

L’altro gruppo seguirà il laboratorio di cinema con il regista Marco Gallus.

Il risultato finale del lavoro sarà la produzione di un mediometraggio, dedicato a documentare come nasce un murale, quali tecniche vengono utilizzate dai muralisti di oggi, quali significati ed evoluzioni del linguaggio e della tecnica si celano dietro questa grande tradizione artistica sarda.

Programma di Silius. A Silius il progetto si rivolge al centro di salute mentale – laboratorio di Cinema. Il laboratorio si pone l’obiettivo di guidare gli allievi attraverso lo studio e l’analisi delle varie fasi di realizzazione di un cortometraggio (fiction, documentario o videoclip), mettendo gli utenti a conoscenza del funzionamento della macchina-cinema e creando, se possibile, spettatori sempre più consapevoli del potere e della forza dell’immagine e dei suoi “mezzi di trasporto”: cinema, tv, internet.

Il tutto verrà studiato e realizzato tramite degli smartphone e altre attrezzature facilmente reperibili, in modo da azzerare i costi di produzione dell’opera cinematografica e rendere il tutto più vicino al linguaggio normalmente utilizzato dai ragazzi. Durante il laboratorio, gli allievi realizzeranno una breve produzione cinematografica all’interno della quale si divideranno i compiti secondo criteri di funzionalità e, dopo aver elaborato soggetto e sceneggiatura, dirigeranno e riprenderanno le scene del loro progetto di cinema che verranno montate insieme ai docenti. Il progetto sarà articolato in 60 ore e sarà tenuto dagli operatori dell’Associazione Artisti Fuori Posto.

Programma di San Gavino Monreale. Il laboratorio di Cinema sarà come quello di Silus ma articolato in 30 ore, mentre il laboratorio di murale sarà seguito a distanza dalla muralista romana Camilla Falsini.

A Sant’Anna Arresi il corso di cinema sarà uguale a quello di Silius e San Gavino.

Il laboratorio sul murales sarà tenuto da Bastardilla (muralista colombiana temporaneamente in Sardegna). Saranno realizzati due murales ispirati alla natura e alle relazioni tra diverse specie, tenendo come riferimento base il documentario “pianeta verde”.

*Calendario appuntamenti

Il calendario degli appuntamenti di Conoscer-Si partirà dal 2 febbraio fino al 30 marzo. Causa emergenza sanitaria potrebbero esserci variazioni, che saranno comunque comunicate ai ragazzi partecipanti. Per info è possibile rivolgersi al Comune, alle scuole di riferimento del paese e all’Associazione Enti Locali per lo spettacolo.