Cocktail Service. Lavoratori chiedono un incontro

Cocktail Service Srl
Il 27 gennaio la segreteria di UilTuCs ha inviato una richiesta scritta con carattere d’urgenza ai Prefetti di Cagliari e Sassari per chiedere un incontro il prima possibile a causa della situazione negli appalti gestiti dalla società Cocktail Service s.r.l., che ha sede legale in via Irlanda 44 a Quartu.

I dipendenti che da anni  preparano i pasti destinati alle Questure, agli ospedali Ats e alle scuole, non hanno ricevuto lo stipendio del mese di dicembre 2020 e non gli sono state corrisposte né la tredicesima né la quattordicesima relativa sempre allo stesso anno.

«Il mancato pagamento di quanto dovuto ai lavoratori, che la società giustifica con la mancanza di liquidità, non è l’unico problema  –  ribadisce la dirigente Uiltucs Silvia Dessì –  Nei cambi d’appalto presso l’Ats, la Cocktail Service si è rifiutata di consultarsi con i sindacati, come invece avrebbe dovuto fare come previsto dall’articolo 222  del contratto collettivo nazionale della ristorazione in merito ai cambi di gestione».

UilTuCs è altresì preoccupata per il fatto che la società, violando il contratto collettivo, non ha concesso ai dipendenti assunti gli scatti di anzianità già maturati. È stata inoltre segnalata all’Ispettorato del Lavoro la violazione delle declaratorie professionali.
Infine, la Cocktail Service trattiene dal 2017 le quote sindacali a chi è iscritto alla UilTuCs ma poi non li versa alla suddetta organizzazione sindacale nonostante numerosi solleciti.

advertisement

«Le violazioni del contratto da parte della società – conclude Dessì – non hanno alcuna giustificazione e dimostrano lo sprezzo del rispetto degli obblighi contrattuali da parte del datore di lavoro. I lavoratori non possono più aspettare, non riescono più a far fronte alle ordinarie esigenze di vita quotidiana, la loro e quella delle loro famiglie. Per questo chiediamo a gran voce un incontro con i prefetti di Cagliari e Sassari quanto prima».