Capezzoli: Idv c’è, ritornare nei territori

Capezzoli: Idv c'è, ritornare nei territori
Capezzoli: Idv c'è, ritornare nei territori

Capezzoli: Idv c’è, ritornare nei territori. Domenico Capezzoli, membro dell’esecutivo nazionale, ricorda l’importanza di riorganizzare la presenza dell’azione politica nei territori.

Capezzoli: Idv c'è, ritornare nei territori
Capezzoli: Idv c’è, ritornare nei territori

“In questi giorni, aprendo Facebook, mi è capitato di leggere post e commenti riguardo al partito. Forse è opportuno fare un chiarimento, Italia dei Valori vuole continuare a esserci con più forza e determinazione. Per fare ciò serve l’aiuto di ognuno, che ancora oggi si sente in dovere di continuare sotto questo contenitore”.

Prosegue Capezzoli: “La situazione politica in stallo, ci deve dare la forza di lottare e di esprimere la nostra ragione di vita. Attraverso un serio confronto, che ho intrapreso in qualità di membro esecutivo nazionale con il segretario Ignazio Messina, riteniamo ribadire che il nostro simbolo c’è, e chiediamo a chi ha voglia di partecipare. Dobbiamo ritornare nei territori, dobbiamo parlare alle fasce più deboli, dobbiamo riprendere le molte battaglie che ci hanno caratterizzato e farne di nuove, dobbiamo ritornare a presentare il nostro simbolo  nelle varie tornate elettorali.

advertisement

Dobbiamo dire basta, alla nostra brutta fotocopia che è il movimento 5 stelle. La legalità deve ritornare a essere la nostra azione politica. Italia dei Valori ancora oggi può fare la differenza. Qualcuno potrebbe domandare “che cosa è una chiamata alle armi ? Si lo è”. Riorganizziamoci nei territori, ritorniamo a tesserarci e a tesserare”.

Conclude Capezzoli: “Ripartiamo quindi dagli errori cercando di non farli più, ma tutto ciò può avvenire con la collaborazione di tutti. In alcune regioni siamo presenti, in altre no è arrivato dunque il momento di lavorare sodo dobbiamo ritornare a essere visibili all’opinione pubblica e ciò può avvenire facendo comunicati stampa sui problemi quotidiani, Legalità, Lavoro, Scuola, Sanità, Diritti e molto altro e cercare di dare risposte concrete . E’ IL MOMENTO DI AGIRE”.